Il piccolo Alessandro Maria cerca donatore di midollo: centinaia in coda a Milano per sottoporsi ai test

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 ottobre 2018 13:48 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2018 14:25
Il piccolo Alessandro Maria cerca donatore di midollo: centinaia in coda a Milano per sottoporsi ai test

Il piccolo Alessandro Maria cerca donatore di midollo: centinaia in coda a Milano per sottoporsi ai test (Foto da Facebook)

ROMA – Milano si è mobilitata per il piccolo Alessandro Maria, il bimbo di un anno e mezzo affetto da Linfoistiocitosi Emofagocitica (HLH), una malattia genetica rarissima i cui esiti sono fatali se non si procede con un trapianto di midollo in tempi rapidi. 

La situazione del piccolo Alessandro è arrivata sui giornali dopo l’appello via Facebook rivolto ai genitori del piccolo per trovare un donatore di midollo osseo compatibile. Secondo Rita Malavolta, presidente dell’Associazione italiana donatori midollo osseo (Admo), sono oltre 6mila le iscrizioni al registro fatte online da quando è stato lanciato l’appello per salvare il piccolo Alessandro Maria. E giovedì 25 ottobre allo stand allestito da Admo per cercare donatori le code si sono prolungate fino a sera, ben oltre l’orario che era stato fissato per la chiusura (le 16:30).

La due giorni organizzata dall’Admo per effettuare i test di tipizzazione, necessari per trovare donatori di midollo, era stata organizzata tempo fa, ma l’appello social dei genitori di Alessandro Maria ha portato in massa i milanesi a rispondere: mercoledì 24 ottobre le registrazioni presso lo stand erano state 174, ieri invece sono schizzate a 407. La speranza adesso è che la stessa solidarietà arrivi anche nelle altre città in cui farà tappa lo stand dell’Admo: sabato tocca a Napoli, domenica a Caserta e all’Emilia Romagna, e poi forse sarà Roma a raccogliere il testimone della solidarietà, prima che per il piccolo sia troppo tardi. 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev