Alluvione Gargano, a Peschici turisti tornano in spiaggia: nel mare ci sono carcasse di auto

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 settembre 2014 16:07 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2014 16:07
Maltempo Gargano, a Peschici turisti tornano in spiaggia: nel mare ci sono carcasse di auto

Le carcasse di auto nel mare di Peschici

PESCHICI (FOGGIA) – A Peschici si contano i danni dell’alluvione che ha colpito la zona provocando due vittime. Qualche turista nella giornata di oggi, 9 settembre, si è timidamente riaffacciato in spiaggia. Come scrive il Corriere della Sera che pubblica anche un video,

“per far villeggiare senza rischi le persone sarebbe opportuno rimuovere almeno le carcasse delle auto dal mare. Nella spiaggia centrale di Peschici se ne contano tre: due a pochi passi (o bracciate) dagli ombrelloni, un’altra nel canale: sono lì da almeno tre giorni e nessuno sembra occuparsene”.

La mattina di oggi intanto, ha sorvolato con un elicottero parte della zona del Gargano devastata dall’alluvione anche il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti. “Ne ho vista un’altra parte via terra e mi sono reso conto della gravità dei danni” ha spiegato il ministro. Galletti ha effettuato un sopralluogo a Peschici, Carpino e San Marco in Lamis: “Il primo pensiero va alle due vittime – ha sottolineato – noi non dobbiamo più contare i morti dopo le alluvioni: questo è il nostro primo obiettivo. Per quanto riguarda il Gargano la Regione, insieme ai Comuni stanno valutando i danni: io credo che ci siano tutti gli estremi per poter concedere lo stato di emergenza. Certo l’ultima valutazione spetterà al Consiglio dei Ministri”.

Oltre al ministro, sulla situazione del Gargano è intervenuta anche Silvia Godelli, assessore regionale pugliese al Turismo e Giancarlo Piccirillo, direttore generale di Pugliapromozione. I due hanno sottolineato come “la stagione turistica del Gargano può e deve continuare” anche dopo l’alluvione dei giorni scorsi.