Andrea Loris Stival già morto, Veronica Panarello ne parla come fosse vivo VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Giugno 2015 11:21 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2015 11:23
"Mio figlio è speciale, ha un carattere particolare, silenzioso..."

“Mio figlio è speciale, ha un carattere particolare, silenzioso…”

ROMA – “Mio figlio è speciale, ha un carattere particolare, silenzioso…”: parla del figlio al presente, Veronica Panarello, quando viene interrogata l’8 dicembre nell’ufficio del procuratore di Ragusa. Parla del figlio al presente, come se fosse ancora vivo. Ma è l’8 dicembre e Loris è morto il 29 novembre 2014. Strangolato e abbandonato in un canale nei pressi di un mulino nelle campagne di Santa Croce Camerina. Al termine dell’interrogatorio Veronica Panarello verrà arrestata con l’accusa di aver ucciso il figlio, Andrea Loris Stival, e di averne occultato il cadavere. Il video dell’interrogatorio è stato mostrato martedì dal Tg1.

“Ha otto anni – dice Veronica Panarello – ma ha una mentalità di un bambino, non voglio dire di quattordici, ma di tredici anni”. Parla del figlio al presente, come se fosse ancora in vita. La donna poi si dispera: “Non è facile, non è facile niente”. Poi, incalzata dal procuratore sul suo passato, chiede: “Ma mi spieghi una cosa, cosa c’entra il mio passato con mio figlio adesso?”. Dopo le lacrime Veronica racconta al procuratore generale il suo passato non facile, i continui litigi con la madre e i suoi tentativi di suicidio.

Nella stanza accanto il capo della squadra mobile mostra al marito di Veronica, Davide Stival, le immagini che la incastrano e che dimostrano che quella mattina la donna non aveva accompagnato a scuola il piccolo Loris come invece lei aveva sempre sostenuto. Il video riportato dal Corriere della Sera.