Alfano: “Scissione da Berlusconi per amore dell’Italia. Governo non può cadere”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Novembre 2013 17:53 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2013 18:35
Angelino Alfano, prima conferenza stampa di Nuovo Centrodestra (diretta video)

Angelino Alfano, prima conferenza stampa di Nuovo Centrodestra (diretta video)

ROMA – Prima conferenza stampa di Angelino Alfano per il Nuovo Centrodestra. Alfano spiega che non voleva la crisi di governo, come invece gran parte del Pdl. Alfano (seguendo la tradizione di Berlusconi) ha anche stipulato un patto con gli italiani: “Giudicateci fra 12 mesi”. Le promesse sono: nuova legge elettorale, candidato premier scelto con le primarie. Alfano ha detto che quella di non aderire a Forza Italia è stata una scelta dolorosa fatta “per amore dell’Italia”.

Alfano ha rilanciato il programma delle riforme istituzionali, compresa l’elezione diretta dell’Esecutivo, e la ricetta liberale per far crescere l’economia, l’occupazione e ridurre le tasse, comprese quelle sul lavoro.

Nonostante la scissione, il Nuovo centrodestra voterà contro la decadenza di Berlusconi. Ribadisce quanto sia “ingiusta l’applicazione retroattiva legge Severino perché le sanzioni afflittive possono essere applicate solo per il futuro” e aggiunge: “Crediamo che il Pd debba ripensare la decisione e rinviare il voto”.

Ecco che ha detto Alfano:

“Questo governo è in piedi da 6 mesi e mezzo. Giudicarlo ora è come assegnare lo scudetto dopo 10 giornate o il Giro d’Italia dopo 4-5 tappe… Quindi non lo si giudichi perchè 6 mesi e mezzo sono troppo pochi. Proponiamo un patto agli italiani: vediamo se fra 12 mesi se governo ha raggiunto suoi obiettivi”

“Noi cotinuiamo a coltivare un rapporto di profondo affetto nei confronti di Berlusconi” ma siamo “stati costretti a questa scelta. Siamo con tutti e due piedi nel centrodestra. Siamo il movimento politico del futuro” che “senza paura e senza nostalgia” porterà avanti “le proprie idee”.

“Credo di aver fatto tutto per evitare questa scelta dolorosa e amara. Molto amara. Siamo pero’ nella stessa coalizione. Ho avuto tanto da Berlusconi, tantissimo e io, nel mio piccolo, credo di aver dato tutto”.

La diretta da Repubblica Tv