Armeni vs “giovani turchi” Pd: “Basta quel nome, ci ricorda genocidio” (video)

Pubblicato il 29 Aprile 2013 12:09 | Ultimo aggiornamento: 29 Aprile 2013 12:10
Andrea Orlando, "giovane turco" del Pd

Andrea Orlando, “giovane turco” del Pd (Foto LaPresse)

ROMA – “Non chiamateli giovani turchi“. Il popolo degli armeni si scaglia contro il nome della corrente riformatrice del Pdcome il neo ministro dell’Ambiente Andrea Orlando. Irritati e feriti per questa qualificazione, gli armeni fanno sentire la loro voce nei giorni del 98esimo anniversario del massacro del proprio popolo. I “giovani turchi”, quelli veri, riformarono la Turchia che da impero Ottomano divenne, alla fine del XIX secolo, una monarchia costituzionale, ma si macchiarono nel loro vento riformatore di crimini come il genocidio del popolo armeno.

E quella qualificazione di “giovani turchi” per intendere i “riformatori” del Pd, spiega in un video del Corriere della Sera il giornalista Antonio Ferrari, agli armeni che ancora sentono bruciare le ferite del genocidio non è andata giù.