Bari, sindaco Decaro rimprovera i cittadini sul lungomare: “Non si può stare, forse dal 4 maggio…” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 Aprile 2020 11:24 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2020 11:33
sindaco bari decaro

Bari, sindaco Decaro rimprovera i cittadini sul lungomare: “Non si può stare, forse dal 4 maggio…”

BARI – “Tutti gli sforzi fatti in questi mesi rischiamo di vanificarli. Forse dal 4 maggio potremo uscire un po’ di più, spero che ci obblighino a tenere la mascherina, ma non ci potremo abbracciare come ho visto fare stamattina, perché il virus non è scomparso e non scomparirà dal 4 maggio, altrimenti finirà che moriremo tutti”.

Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, torna a rimproverare i cittadini che stanno in strada, violando le prescrizioni del Governo per contenere il rischio di contagio da coronavirus.

In un video pubblicato domenica 26 aprile su Facebook, Decaro documenta gli assembramenti sul lungomare del rione San Girolamo, a nord di Bari, invitando la gente a tornare a casa, come ha fatto tante volte dall’inizio dell’emergenza sanitaria in giro per la città.

“Visto che il virus non fa paura a nessuno, forse vi fa paura la tromba d’aria che sta arrivando” dice a qualcuno in spiaggia.

Scherza con alcuni cittadini, annuncia un maremoto per invogliare la gente ad allontanarsi dal mare e guadagna un applauso quando, rivolgendosi a chi affaccia dai balconi, li ringrazia per essere rimasti in casa, dicendo “non sono più stupidi di chi sta in giro”.

Ad un anziano che per salutarlo cerca di stringergli la mano risponde “non si può, vorrei abbracciarla, non stringerle la mano, ma non posso”.

Domenica 26 aprile, anche grazie alla bella giornata di sole, molta gente si è riversata sul lungomare Nazario Sauro, nel centro di Bari (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).