Beppe Grillo, capitombolo sulla buca di Roma: “Vogliamo metterle a posto?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2016 11:09 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2016 11:09
Beppe Grillo, capitombolo sulla buca di Roma: "Vogliamo metterle a posto?"

Beppe Grillo, capitombolo sulla buca di Roma: “Vogliamo metterle a posto?”

ROMA – E Beppe Grillo cadde la prima volta… E’ successo domenica al corteo per il No al referendum costituzionale organizzato a Roma dal Movimento 5 Stelle. “Corteo o via crucis?”, si irride sui social, “buche, governo ladro”, si insiste. Ovvio faccia notizia il fondatore carismatico, circondato dall’abbraccio entusiasta dei militanti e dalla sindaca fasciata di tricolore, che fa un solenne capitombolo inghiottito dalle buche romane.

Momentaneo panico finché una Virginia Raggi versione cirenea non aiuta a rialzarsi l’ex comico che non ha perso il gusto della battuta pronta: “Chi è stato? C’è un infiltrato?”, e poi, sorridendo, “i buchi nelle strade, li vogliamo mettere a posto?”. Già, vogliamo rimetterli a posto, mentre un fischio colpisce le orecchie della solerte sindachessa, mentre ancora risuona l’eco dello slogan di giornata, “C’è chi dice No”.

Del resto, finalmente fuori dalle ideologie e votati a una politica 2.0 tutta onestà e trasparenza, ci si augurava che un buon amministratore volasse basso e cominciasse con il far funzionare i mezzi pubblici, pulire le strade, riparare le buche. Appunto. Riusciranno gli “eredi del mondo che verrà” (dall’ultimo post di Grillo) dove hanno fallito i “travestiti morali super-equipaggiati per un mondo che non ci sarà più”?

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other