Beppe Sala interviene sulla crisi del trasporto aereo: serve l’aiuto del Governo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 16:31 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 17:29

Milano – “Tenere aperto Linate ha un costo enorme per Sea (ente gestore degli aeroporti di Milano Linate e Malpensa) e al momento il Governo non sta intervenendo. Questo lo contesto perché in altri  Paesi si sostiene, oltre alla compagnia di bandiera, chi gestisce gli  aeroporti, per esempio in Germania”. E’ quanto afferma il sindaco di  Milano, Giuseppe Sala, in merito alla crisi del trasporto aereo, a margine dell’assemblea di Assolombarda, a Linate.

“In italia – aggiunge – tutte le risorse sono state assegnate alla compagnia di bandiera, mentre a chi gestisce gli aeroporti nulla e questo non e’ giusto: se ci chiedono di tenere aperto Linate devono sapere che per noi ha un costo enorme. Quindi chi paga l’apertura di Linate? I conti del Comune e quindi i cittadini milanesi, ma l’aeroporto non serve solo ai milanesi. Questo è ingiusto, ed e’ uno dei punti di discussione con il Governo”. 

Il Sindaco di Milano, interviene molto duramente con delle richieste che appaiono ormai fondamentali per garantire la tenuta del settore del trasporto aereo che vede impiegate migliaia di persone e chiaramente non solo i dipendenti di Alitalia.