Berlusconi a Cesano Boscone: il giorno dei servizi. Contestatore allontanato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Maggio 2014 9:33 | Ultimo aggiornamento: 9 Maggio 2014 10:18
Berlusconi a Cesano Boscone: il giorno dei servizi. No tv, si attende la sorpresa

Berlusconi a Cesano Boscone: il giorno dei servizi. No tv, si attende la sorpresa

CESANO BOSCONE – “Come un uomo abituato a fare del bene lo farò anche stavolta con impegno e umiltà come mi ha insegnato mia madre”: Silvio Berlusconi è atteso stamattina alle 9 e 45 presso i cancelli della clinica Sacra Famiglia di Cesano Boscone (vicino Milano) per cominciare i servizi sociali concessi dal Tribunale come pena alternativa agli arresti domiciliari dopo la condanna definitiva per frode fiscale. Una folla di telecamere ha aspettato il suo arrivo ma non un operatore sarà ammesso nei locali dove l’ex premier dovrà fare assistenza agli anziani malati di Alzheimer. Tra la folla anche un contestatore che è stato allontanato dopo aver gridato: “Un sogno nel cuore, Berlusconi a San Vittore”

Berlusconi ha annunciato un paio di giorni fa una grande sorpresa. Quindi ha precisato: “Sto facendo una ricognizione delle ultime cure inventate per l’Alzheimer, così da dare agli infermi la possibilità di fare qualcosa di più”. Insomma, una cura migliore per l’alzheimer. “Sparata” che gli ha fatto guadagnare, nel “Buongiorno” di Massimo Gramellini, la qualifica di “mago Silvan”.

I paletti imposti dall’Ufficio esecuzione pena alla sua condotta sono molto precisi e stringenti: non solo non potrà sfruttare l’occasione per fare campagna elettorale, ma non potrà nemmeno parlare di politica (così il Paolo Pigni, il responsabile della struttura), non potrà ingiuriare i giudici. Berlusconi è super monitorato, ha già ricevuto una specie di cartellino giallo che lo diffida dal replicare show politici che potrebbero costargli l’affidamento e costringerlo ai domiciliari.