Silvio Berlusconi: “Se il Monza giocasse contro il Milan vincerebbe 3-0” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2019 15:50 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2019 15:50
Berlusconi Monza Milan 3 0 video dichiarazioni ex presidente rossonero

Berlusconi ha detto che il suo Monza vincerebbe facilmente contro il Milan

MILANO – Silvio Berlusconi infierisce sul Milan. L’ex presidente rossonero ci è andato giù pesante dicendo che “Se oggi il Monza giocasse contro il Milan vincerebbe 3-0”.
Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha partecipato all’iniziativa Idee Italia a Milano e tra le varie cose ha parlato anche di calcio tra Monza e Milan.

Non solo Berlusconi, il Milan degli Immortali al Festival dello Sport organizzato dalla Gazzetta dello Sport.

L’Auditorium Santa Chiara di Trento si riempie in ogni ordine di posto per ammirare la sfilata degli Immortali. Il Grande Milan, che ha scritto la storia di questo sport, è lì sul palco trentino del Festival dello Sport, organizzato dalla Gazzetta. Gioia per gli occhi del pubblico, gioia per gli occhi delle leggende rossonere, che si ritrovano insieme dopo tanto tempo.

E la sensazione è proprio quella, di una rimpatriata tra vecchi amici, non sul campo per una volta, bensì sul proscenio. Abbracci dietro le quinte, sul palco, sorrisi e tanti bei ricordi da condividere.

La parata di campioni è di altissimo livello: ci sono Giovanni Galli, Davide Pinato, Christian Lantignotti, Stefano Carobbi, Filippo Galli, Roberto Mussi, Billy Costacurta, Angelo Colombo, Daniele Massaro, Ariedo Braida, Adriano Galliani, Capitan Franco Baresi, Arrigo Sacchi e due dei tre olandesi, Marco van Basten e Frank Rijkaard, accolti con vere e proprie ovazioni.

 Ciascuno racconta i suoi aneddoti legati a un ciclo meraviglioso, vincente, irripetibile. Da Capitan Franco Baresi, che racconta la voglia di vincere di quel gruppo: “Nessuno aveva vinto nulla di importante prima. Volevamo metterci alla prova, seguire con coraggio il mister, grazie anche alla competenza della società. Sacchi è stato fondamentale per il modo di allenare la squadra”.

Le battute tra Marco van Basten e Sacchi sulle incomprensioni iniziali: “Il Mister mi mandò in panchina alla seconda partita forse perché parlavo di tattica, ma in Olanda era normale farlo. In Italia no. E i giornali italiani esageravano e dicevano che attaccavo Sacchi”.

Frank Rijkaard spende dolci parole e carezze per Carlo Ancelotti e Franco Baresi: “Ero in mezzo a fenomeni veri. Il mio mentore fu Carletto: mi ha insegnato a capire in fretta ciò che mi veniva chiesto, ciò che dovevo fare. Quando lo vedo oggi, mi si apre il cuore. Franco invece parlava poco, ma gli bastava una smorfia, un’espressione, per rimetterci tutti quanti in riga. Per questo sarà per sempre il mio capitano”.

Carletto, invece, ricorda il primo impatto con gli allenamenti di Sacchi: “Persi subito quattro-cinque chili, ricordo ancora la preoccupazione di mia madre. Con Arrigo cambiò tutto, impostando un lavoro sia sul piano fisico, sia su quello tattico”.

Una giornata rossonera, di storia e di successi, con il Milan protagonista anche nel pomeriggio con l’incontro di giornalismo a cui ha partecipato il CFO Zvonimir Boban. Fonti: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev e il sito internet del Milan.