Bielorussia, orsetti volanti dal cielo per i diritti umani: Lukashenko si infuria

Pubblicato il 2 agosto 2012 15:01 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2012 15:01

[jwplayer config=”Blitz20120621″ mediaid=”1315532″]

Minsk MINSK (BIELORUSSIA) – Per la prima volta nella storia, un gruppo di orsetti riescono ad avere la meglio su dei generali dell’esercito.

Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha infatti licenziato il capo della Difesa aerea e il capo delle Guardie di frontiera dopo che due dipendenti di un’agenzia pubblicitaria svedese hanno lanciato da un aereo 879 orsetti con tanto di mini paracadute, per diffondere nel Paese slogan a sostegno dei diritti umani.

I funzionari dello Stato hanno negato di essere in qualche modo legati all’episodio, risalente al 4 luglio, quando Lukashenko ha convocato una riunione durante la quale ha severamente rimproverato le autorità per aver consentito una tale “provocazione”. Thomas Mazetti e Hannah Frey, i due svedesi che si celano dietro l’iniziativa, hanno spiegato che l’idea era mostrare il sostegno degli attivisti bielorussi per la salvaguardia dei diritti umani mettendo in imbarazzo l’ordine militare del Paese.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other