Brad Pitt all’astronauta della Iss: “Più credibile io o George Clooney?” E lui: “Assolutamente tu” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Settembre 2019 15:37 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 15:38
brad pitt astronauta iss

Brad Pitt in collegamento con Nick Hague, uno cegli astronauti a bordo della Iss

ROMA – Brad Pitt parla in collegamento con Nick Hague, l’astronauta a bordo della Iss, la Stazione Spaziale Internazionale dove si trova anche Luca Parmitano. L’attore chiede a Hague chi nei film abbia recitato meglio la parte dell’astronauta: “Più credibile io o George Clooney?” e lui “Assolutamente tu”. 

 “Com’è la vita lassu?” chiede poi Pitt all’astronauta della Nasa a pochi giorni dall’uscita dell’ultimo film di cui la stad di Hollywood è protagonista, “Ad Astra” di James Gray, nel quale interpreta un astronauta che attraversa il Sistema Solare fino a Nettuno. 

“Che cosa si prova vivere in assenza di peso? Come si alternano giorno e notte sulla Stazione Spaziale? Quanto lavorano gli astronauti, com’è il cibo, e la nostalgia della famiglia? E soprattutto, a proposito di protagonisti di film ispirati allo spazio, ‘preferite Clooney o Pitt?’, ha chiesto Brad Pitt dal Johnson Space Center della Nasa.

Hague è membro dell’equipaggio della Expedition 60 del quale fa parte Luca Parmitano, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa). Proprio Parmitano è stato citato da Hague quando Pitt ha domandato: “Chi controlla il barattolo della marmellata?” Tra noi, ha risposto l’astronauta, “c’è un italiano e questo ci aiuta ad apprezzare il buon cibo e le tradizioni di Paesi diversi”. Il menù che Parmitano ha deciso di portare a bordo è infatti fedele alla tradizione italiana: lasagne, parmigiana tipica della sua Sicilia e, a grande richiesta dei compagni di equipaggio, il tiramisù.

“Come si sta a zero G?”, ha chiesto Pitt. “Qui cose in apparenza impossibili diventano routine”, ha detto l’astronauta dimostrando, con una serie di capriole e ancorandosi a testa in giù, che in orbita non esistono un alto e un basso né un pavimento e un soffitto. Della vita a bordo poi ha detto: “qui c’è una collaborazione su scala mondiale per preparare il futuro, con tanti esperimenti diversi e straordinari e con esperienze ogni giorno nuove ed entusiasmanti”.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev, Ansa