Capo Verde, estradato in Italia 68enne condannato per abusi su minore VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Novembre 2018 11:52 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2018 11:52
Capo Verde

Capo Verde, estradato in Italia 68enne condannato per abusi su minore

ROMA – E’ stato estradato in Italia, al termine di una lunga latitanza trascorsa nell’isola di Capo Verde, un 68enne italiano che deve scontare otto anni di reclusione per violenza sessuale in danno di una minorenne.

Le indagini della Polizia di Stato di Gorizia sono iniziate nel mese di marzo di questanno, quando si è accertato che l’uomo aveva lasciato il suo appartamento di provincia, probabilmente poco prima che la sua condanna fosse confermata dalla Cassazione. Dopo aver trovato indizi di un possibile nascondiglio all’interno di una roulotte, gli investigatori si sono concentrati sulla cerchia di parenti e amici, riuscendo ad isolare chi spediva soldi al 68enne usando tutte le precauzioni possibili per non lasciare tracce: gli agenti della Squadra mobile hanno raccolto però le prove delle transazioni effettuate col circuito bancario internazionale e mediante rimesse di money transfer che raggiungevano il latitante nell’isolotto di Boa Vista.

Seppure in assenza di un accordo bilaterale con la Repubblica di Capo Verde, la richiesta di arresto ai fini dell’estradizione è stata accolta da quello Stato: il Servizio per la cooperazione internazionale di polizia della Direzione centrale della polizia criminale, in collaborazione con la polizia locale e con proprio personale Interpol, ha cosi’ riportato l’uomo in Italia consegnandolo alla polizia di frontiera di Fiumicino. Denunciate le persone accusate di aver favorito la latitanza all’estero. 

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev