Cassino (Frosinone), sospese due maestre d’asilo per maltrattamenti: il VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 gennaio 2019 13:33 | Ultimo aggiornamento: 10 gennaio 2019 13:33
Cassino Frosinone maestre

Cassino (Frosinone), sospese due maestre d’asilo per maltrattamenti

CASSINO – La polizia ha eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti 2 maestre, di 54 e 63 anni, di una scuola dell’infanzia di Cassino in provincia di Frosinone. Le due donne sono accusate di maltrattamenti continuati nei confronti di bambini e per questo sono state sospese dall’esercizio di insegnante.

La polizia ha cominciato a indagare dopo il racconto dei genitori di un bambino che si mostrava riluttante ad andare a scuola, manifestando uno stato di ansia e disagio.

Gli accertamenti hanno fatto emergere elementi ritenuti di “rilevante gravità”: le maestre assumevano quasi quotidianamente nei confronti dei piccoli alunni loro affidati, comportamenti violenti, spintonandoli, strattonandoli, trascinandoli con forza, in alcuni casi percuotendoli con schiaffi alla testa, costringendoli, anche con la forza, a rimanere con il capo riverso sul banco, sottoponendoli a punizioni umilianti e pericolose per la loro incolumita’.

Alcuni bambini sono stati messi in punizione seduti sopra un mobile, ingiuriandoli e urlandogli contro minacce con il viso attaccato a quello dei bambini. Le maestre proferivano frasi gravemente minacciose del tipo: “Ti faccio cadere tutti i denti; è meglio che ti scavi la fossa; adesso vado a prendere la corda e ti lego con la corda sulla sedia”.

Dalle indagini è emerso pure che il comportamento delle due maestre era caratterizzato da un atteggiamento vessatorio nei confronti dei bambini, finalizzato a realizzare un metodo di educazione e apprendimento fondato sull’intimidazione e sulla violenza, psicologica e fisica, anche con ricorso a irrisioni ingiustificate, offese e denigrazioni degli alunni, generando in tal modo un clima di mortificazione.

Agenzia Vista di Alexander Jakhagiev pubblica un video, ripreso dalla telecamera nascosta che è stata inserita nella scuola dopo le segnalazioni.