Casteldaccia, Giuseppe Giordano sopravvive grazie ad un albero: “Mio figlio ha cercato di salvare la sorellina” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 novembre 2018 15:29 | Ultimo aggiornamento: 5 novembre 2018 15:29
Giuseppe Giordano Casteldaccia

Giuseppe Giordano sopravvive grazie ad un albero

CASTELDACCIA – “Mio figlio Federico il grande è morto cercando di salvare la sorellina”. Non si dà pace Giuseppe Giordano che nella tragedia di Casteldaccia ha perso la moglie Stefania Catanzaro, di 32 anni, e due dei tre figli, Rachele di un anno e Federico di 15.

“Quando abbiamo visto acqua e fango entrare in casa, ci siamo spostati nell’altra stanza – ha detto – e ho visto Federico che sorreggeva tra le braccia in alto la sorellina e mi diceva: “Papà la tengo io”. Poi è scoppiata una finestra e si è fatto tutto buio. Sono stato trascinato verso un albero e per due ore e mezzo ho chiesto aiuto, ma nessuno veniva”.

L’altra figlia di 12 anni si è salvata perché era andata con la cugina e lo zio a comprare dei dolci: “Dovevano dirmi che era pericoloso stare in quella casa che avevamo preso in affitto – accusa tra le lacrime Giordano – ma non ci hanno detto nulla”. 

5 x 1000

Il maltempo ha causato 9 morti a Casteldaccia, vicino Palermo. Un fiume è esondato inondando le case che si trovano nei pressi. Una famiglia è stata colta dal fango mentre era a cena e dei 12 presenti solo in 3 sono riusciti a salvarsi.  (Video Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev):