Cercarono di impedire cattura di un boss: 4 arresti a Cosenza

Pubblicato il 26 settembre 2012 17:58 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2012 18:07

[jwplayer config=”Blitz20120621″ mediaid=”1352527″]

CosenzaCOSENZA – Nella notte tra i l25 e il 26 settembre, a Cassano all’Ionio in provincia di Cosenza, i carabinieri di Corigliano Calabro hanno eseguito quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di quattro persone, accusate a vario titolo dei reati di resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale.

All’origine degli arresti i fatti avvenuti lo scorso 6 agosto, quando in località Timpone Rosso durante l’arresto del latitante Celestino Abbruzzese, nel tentativo di sottrarre il malvivente alla cattura e di favorirne la fuga, i 4 avevano aggredito i carabinieri ferendone ad alcuni. Abbruzzese, alias ‘Asso di bastone’ era a capo dell’omonima consorteria di ‘ndrangheta, ed era evaso rendendosi irreperibile il 31 marzo scorso dall’ospedale. Abbruzzese era stato arrestato nel 2009 per omicidio e altro con l’aggravante del metodo mafioso e associato al regime detentivo del 41 bis. Il 13 marzo era stato trasportato agli arresti domiciliari per problemi di salute presso l’ospedale civile di Cosenza, da cui era evaso 17 giorni dopo.