Cinema America, Alessandro Borghi agli aggressori: “Siete solo dei parassiti” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Giugno 2019 16:19 | Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2019 16:19
Cinema America, Alessandro Borghi agli aggressori: "Siete solo dei parassiti" VIDEO

Cinema America, Alessandro Borghi agli aggressori: “Siete solo dei parassiti” VIDEO

ROMA – Alessandro Borghi attraverso delle storie su Instagram parla delle aggressioni subite dai ragazzi del Cinema America e si rivolge proprio ai giovani violenti: “Siete dei parassiti”. “Vengo a sapere da poco che questi ragazzi che pochi giorni fa avevano aggredito i ragazzi del Cinema America hanno pensato bene di schiacciare la faccia di una ragazza minacciandola”, racconta Alessandro Borghi nella prima di 5 storie pubblicate sul suo profilo Instagram.

“Innanzitutto io lo so che qualcuno di voi mi guarderà, io lo so”, dice l’attore. “Volevo dirvi che per noi non siete né fascisti, né niente. Siete soltanto dei parassiti. Parassiti della società, persone che dovrebbero essere resettate e rieducate”. Borghi fa una sottolineatura importante: la rieducazione non è in chiave politica perché «la politica non c’entra niente». «Avreste fatto cagare in qualunque fazione politica» continua Alessandro Borghi visibilmente turbato dal tema. Tanto che chiarisce di voler prendere provvedimenti seri, che vadano oltre una storia pubblicata sui social. «Vorrei proprio che queste persone non si sentissero più libere di fare una cosa del genere, adesso capiremo come fare» conclude, prima di mandare un messaggio di solidarietà alla ragazza picchiata. «Federica noi non ci conosciamo, però ti mando un bacio »

Dopo la prima aggressione di sabato a 4 giovani, “colpevoli” di stare indossando la maglietta ufficiale del cinema giudicata dai violenti “anitfascista”, pochi giorni dopo è stata aggredita anche Federica, l’ex fidanzata di uno degli organizzatori principali. La ragazza è stata picchiata e minacciata e le hanno consegnato un messaggio per l’ex: “Dì a Carocci di stare calmo”. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.