Conte e Bombardieri. Il premier al segretario Uil: “Siamo in diretta su Facebook?”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2020 10:56 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2020 10:57
Conte e Bombardieri. Il premier al segretario Uil: “Siamo in diretta su Facebook?"

Conte e Bombardieri. Il premier al segretario Uil: “Siamo in diretta su Facebook?”

Botta e risposta tra il premier Giuseppe Conte e il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri.

Scontro in diretta Facebook tra il Premier Giuseppe Conte ed il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri, reo di non aver avvertito il presidente del Consiglio di essere in onda per una diretta sulla sua pagina Facebook.

“Ma lei è in diretta? Quando lo ha detto? Comunque noi non abbiamo nulla da nascondere” ha detto il Premier al segretario generale del sindacato.

“Noi parliamo di manovra perché è stata già illustrata dai suoi ministri sui social”, ha detto Bombardieri.

“Posso fare una domanda? – ha replicato Conte – la Uil ha mai scritto in passato una manovra con il governo? Io non ho mai parlato di concertazione. Io sono il presidente che ha più incontrato i sindacati nella storia, ma mai ho parlato di concertazione”.

“Pensavo che il premier fosse più sportivo”

“Pensavo che il presidente Conte fosse un po’ più sportivo”.

Così a Radio anch’io su Radio Uno Rai il segretario generale della Uil, Paolo Bombardieri ha poi commentato la diretta.

“Noi abbiamo un presidente che per mesi ci ha comunicato le decisioni del governo in televisione e i suoi ministri su tutti i social.

Noi abbiamo aspettato per 3 ore di confrontarci con il Governo su quali saranno le misure mentre i ministri scrivevano sui social tutto quello che era stato deciso in merito alla manovra. È stato molto antipatico. Chi di social ferisce di social perisce”.

Bombardieri ha affermato che “Noi dobbiamo decidere quale sarà il futuro di questo paese, viviamo una situazione straordinaria e chiediamo decisioni straordinarie”.  (Fonti: YouTube, Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)

Conte a incontro con Uil riceve telefonata urgente, Bombardieri ironico: “Se è Trump ce lo saluti”