Conte alla Camera, Lega e Fdi urlano “Bibbiano, Bibbiano” e “poltrona, poltrona”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Settembre 2019 13:27 | Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2019 13:28
Conte alla Camera, Lega e Fdi urlano "Bibbiano, Bibbiano" e "poltrona, poltrona"

Conte alla Camera, Lega e Fdi urlano “Bibbiano, Bibbiano” (Foto dal video Vista)

ROMA – “Bibbiano, Bibbiano”. “Poltrona, poltrona”. “Elezioni, elezioni”. Questi i cori alla Camera da parte dei deputati di Lega e Fratelli d’Italia durante il discorso del premier incaricato Giuseppe Conte. Un’ora e mezza di intervento programmatico per chiedere la fiducia.  Conte è stato interrotto diverse volte dalle rumorose proteste dei deputati di Lega e FdI, divisi tra l’Aula e la piazza, dove c’è la manifestazione con Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Più volte il Conte è stato costretto a fermarsi per la bagarre che scoppia a seguito dei cori, quasi da stadio. Il presidente della Camera Roberto Fico è dovuto intervenire più volte per richiamare all’ordine, ma spesso l’emiciclo si è trasformato in una sorta di curva dello stadio con tifoserie contrapposte.

Il coro “Bibbiano, Bibbiano” è stato fatto dagli esponenti di Lega e Fdi dopo il passaggio del premier Giuseppe Conte sulla riforma costituzionale con il taglio degli eletti. Dagli stessi banchi si era levato un applauso evidentemente ironico, dopo quello unanime del M5S e quello meno convinto dai banchi del Pd. Un coro con il grido ‘Poltrona, poltrona’ è partito dai banchi della Lega verso la fine del discorso del premier Giuseppe Conte. Qualcuno ha invocato anche “elezioni”. (Fonte Ansa e Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).