Conte dopo la cena di governo: “Non c’è nessun litigio”. Poi scherza: “Ho cucinato io” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Novembre 2019 11:46 | Ultimo aggiornamento: 22 Novembre 2019 11:48
conte cena con i ministri

Conte dopo la cena con i ministri

ROMA – Sono giunti alla spicciolata, alcuni a piedi altri in auto, i ministri al ristorante “Arancio d’Oro”, nel centro di Roma, per la cena organizzata la sera di giovedì 22 novembre da Giuseppe Conte per fare squadra. “Questa è l’ora della cena, abbiamo lavorato tanto“, ha detto il premier arrivando.

Il tavolo, in tutto 22 posti, ha occupato l’intera sala ed era coperto da una tovaglia bianca. Tra i partecipanti c’era anche il sottosegretario Riccardo Fraccaro. Luigi Di Maio è stato il primo ad arrivare, pochi minuti dopo la fine del Consiglio dei ministri, seguito da Dario Franceschini, Roberto Gualtieri. Le ministre Fabiana Dadone e Paola Pisano sono giunte insieme. Ultimo ad arrivare, a piedi da Palazzo Chigi, il premier Conte. 

Il ristorante si trova vicino Palazzo Chigi. Il Presidente del Consiglio, uscendo dal ristorante al termine della cena ha incontrato i cronisti che lo attendevano. Queste le parole con cui ha cercato di sdrammatizzare a riguardo del clima difficile che sta vivendo il Governo giallorosso in questa fase: “Vi do una notizia: ho cucinato io”. Poi sorridendo come spesso fa in queste situazioni ha aggiunto: “Non c’è alcun litigio e comunque le sorti dei Governi non dipendono dai ristoranti”.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev