Conte, la profezia alla conferenza di fine anno: “I miei colori sono il giallo e il rosso” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2019 8:43 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2019 8:45
Conte, la profezia alla conferenza di fine anno: "I miei colori sono il giallo e il rosso"

Il premier uscente Giuseppe Conte in una foto d’archivio Ansa

ROMA – “I miei colori sono il giallo e il rosso, perché sono tifoso della Roma”. Così diceva Giuseppe Conte alla conferenza stampa di fine anno. Era il 28 dicembre 2018 e l’allora premier giallo-verde ha risposto in questi termini alla espressa domanda dell’Agenzia Vista: “Qual è il colore che prevale nel suo esecutivo?”. 

Parole che oggi risuonano quanto mai profetiche. Specie dopo che nella giornata di ieri era riuscito a sbloccare l’impasse su un ipotetico governo giallo-rosso gettando acqua sul fuoco delle accuse contro Luigi di Maio di avere brama di poltrone. “Di Maio non ha mai chiesto il ministero dell’Interno”, ha ribadito nel pomeriggio dopo che, solo poche ore prima, il Pd gli aveva chiesto di condurre in prima persona la trattativa.

Ma nella notte tutto è tornato al punto di partenza, in un estenuante gioco dell’oca. Luigi Di Maio ha fatto sapere di non voler rinunciare alla carica di vicepremier. E per giunta “solo con l’ok degli iscritti il M5S supporterà il nuovo esecutivo”, avverte il leader alzando nuovamente la posta.

Fonte video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev