Conte a Strasburgo, nuova gaffe: “Paradisi artificiali” invece che “fiscali” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Febbraio 2019 11:40 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2019 11:40
conte a strasburgo

Conte a Strasburgo, nuova gaffe: “Paradisi artificiali” invece che “fiscali”

STRASBURGO – Lapsus del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, mentre interviene nel dibattito sul futuro dell’Unione all’Europarlamento di Strasburgo. Pur non essendo nulla di grave, è la seconda in pochi giorni. “In Africa vivono in condizioni di disumana povertà” – mentre – “la ricchezza generata dall’economia africana si disperde tra qualche migliaio di società off shore dislocate in paradisi artificiali” conclude il premier parlando di “paradisi fiscali”.  

Sull’Africa, Conte ha detto: “L’Italia è convinta promotrice della centralità del Mediterraneo per il futuro dell’Europa. Lo testimoniano le mie visite in Algeria e Tunisia a novembre scorso, la Conferenza di Palermo del 12 novembre scorso, le mie visite in Libano ed Iraq la settimana scorsa. Presto visiterò il Marocco. Questa azione è parte della strategia complessiva dell’Italia, che punta a offrire un consistente e dinamico contributo alla stabilizzazione dei principali teatri di crisi, in coerenza con l’impegno dell’Onu e dell’Unione Europea, nell’interesse non solo del nostro Paese, ma di tutta l’Europa”.

Il premier Giuseppe Conte intervenendo alla plenaria del Parlamento, ha poi aggiunto: “L’Europa, guardando oltre il Mediterraneo, deve investire sul piano politico e finanziario sulla collaborazione con l’Africa e per l’Africa; altrimenti, la migrazione illegale potrà essere ridotta temporaneamente, ma mai debellata, né potranno essere migliorati i rimpatri, che necessitano di un’azione coordinata dell’Europa e degli Stati Membri”, spiega

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev