Coronavirus, come fermano in Cina un automobilista in una zona off limits VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 25 Febbraio 2020 11:40 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2020 11:41
coronavirus fermano auto quarantena

Coronavirus, come fermano in Cina un automobilista in una zona off limits

ROMA – Un uomo cerca di entrare con al sua auto in una zona in cui, in Cina, vige la quarantena da coronavirus. L’uomo sembra non rispettare le direttive che gli arrivano dai poliziotti che lo hanno fermato impedendogli di entrare. L’automobilista decide di uscire dall’auto e di togliersi la mascherina per discutere meglio con gli agenti che si avvicinano a lui super protetti e con in mano una specie di scudo: l’uomo viene subito immobilizzato con una specie di rete da pesca sul volto e portato via in stato di arresto. 

Gli agenti disinfettano tutte le superfici con cui l’uomo è entrato in contatto e rimuovono il blocco seguendo un protocollo quasi militare. Il filmato circola sul web e mostra cosa accade ad una persona che, in Cina, cerca di entrare nelle zone proibite. Non si capisce se si tratti di realtà o finzione. Sembrerebbe infatti più un’esercitazione.

Certo è che appare assai diverso il modo in cui in Cina stanno affrontando l’emergenza da coronavirus, con misure davvero eccezionali di contenimento. 

La Cina ha intanto accertato nella giornata di ieri (lunedì 24 febbraio) altri 508 casi, portando il totale a 77.658. Le nuove morti, ha riferito la Commissione sanitaria nazionale, sono state 71 (il dato più basso da oltre due settimane), per un bilancio complessivo di 2.663. Al netto dell’Hubei, l’epicentro dell’epidemia, i nuovi casi nel resto della Cina sono stati solo nove. Nella regione focolaio con i 499 nuovi casi di contagio il totale sale a 64.786, mentre i 68 ulteriori decessi portano il totale a 2.563.

La Corea del Sud ha reso noto di aver accertato altri 84 nuovi casi di infezione da coronavirus, portando il numero complessivo a 977. Negli aggiornamenti sulla crisi, il Korea Centers for Disease Control and Prevention (Kcdc) ha spiegato in una nota che si sono avute altre due vittime, che fanno salire il totale a quota 10.

Altre tre persone sono decedute in Iran a causa del coronavirus: lo riportano i media statali. Il bilancio delle vittime nel Paese sale così a quota 15.

Fonte: Ansa