Coronavirus, Toscana rende obbligatorie le mascherine fuori casa e le distribuisce gratis VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Aprile 2020 12:14 | Ultimo aggiornamento: 6 Aprile 2020 12:15
enrico rossi governatore toscana

Coronavirus, Toscana rende obbligatorie le mascherine fuori casa e le distribuisce gratis. Nella foto il governatore Enrico Rossi

FIRENZE – “Le abbiamo già in cassa e siamo convinti che le mascherine siano una forma di protezione primaria. Domani (oggi lunedì 6 aprile ndr) dunque firmerò un’ordinanza che le renderà obbligatorie per tutti e che sarà ragionevole e calibrata”.

Con queste parole il governatore toscano Enrico Rossi conferma la volontà di adottare un’ordinanza che rende obbligatoria la mascherina fuori casa. “Ci raccorderemo con i Comuni per fare in modo che questi dispositivi siano distribuiti” gratis a tutti i toscani. Entro domani decideremo” le modalità di utilizzo e poi firmerò”.

La decisione era stata anticipata con un post su Fb: “Leggo sui giornali che sono ripresi troppi comportamenti sbagliati da parte dei cittadini e che ci sono troppi assembramenti. Per questo oggi stesso voglio fare un’ordinanza che rende obbligatorio l’uso della mascherina all’esterno delle abitazioni”. 

“La mia intenzione – spiegava Rossi – è che l’ordinanza diventi esecutiva comune per comune a partire dalla data nella quale il Comune stesso ci comunicherà di avere effettuato la consegna a domicilio” della mascherine che la stessa Regione distribuirà alle amministrazioni comunali gratuitamente: come ricordato nello stesso post da Rossi sono 10 milioni di dispositivi, “quasi tre mascherine a testa” per ciascun toscano e ne sono state ordinate “altre dieci milioni di mascherine. Vogliamo dare continuità a questa iniziativa di prevenzione primaria, in linea con le indicazioni” Oms. “Questa iniziativa vuole anche colpire l’odiosa speculazione che in certi casi sulle mascherine si è registrata anche in Toscana”.

Intanto la notte scorsa a Firenze, dall’aeroporto di Pisa, è arrivato il primo contingente dei 10 milioni di mascherine proveniente dalla Cina. Il carico è stato stoccato a Calenzano, nei magazzini della Protezione civile della Città Metropolitana, dove oggisi è recato anche il presidente della Regione Enrico Rossi.

“Le mascherine protettive – ha detto Rossi – verranno distribuite alle Protezioni civili provinciali e da queste ai Comuni. Mi sono sentito con Matteo Biffoni, presidente dell’Anci” della Toscana: “L’accordo è che siano i sindaci sul territorio a distribuirle casa per casa e a comunicarmi poi l’avvenuta distribuzione.

A questo punto scatterà l’obbligo di indossarle in tutte quelle circostanze, pubbliche e private, in cui la distanza sociale non è sufficiente alla protezione primaria delle persone: l’obbligo sarà contenuto nella nuova ordinanza che firmerò nelle prossime ore”.

“Vogliamo che si evitino fenomeni speculativi – ha aggiunto Rossi – perché la mascherina è un bene primario, uno strumento di protezione. Ci siamo impegnati molto fin dall’inizio a produrne anche in Toscana e ne abbiamo ordinate altri 20 milioni in Cina, perché pensiamo che si tratti di un’iniziativa di protezione primaria che rivolgiamo a tutti i cittadini e a tutte le famiglie” (fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexandr Jakhnagiev).