Coronavirus Abruzzo, strade vuote a Villetta Barrea: cervi passeggiano indisturbati VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Aprile 2020 10:48 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 10:53
Abruzzo cervi passeggiano a Villetta Barrea deserta per coronavirus

Tre cervi per le strade di Villetta Barrea, in Abruzzo, che passeggiano indisturbati (Foto ANSA/Facebook)

L’AQUILA – Le strade sono vuote per il coronavirus a Villetta Barrea, comune nel Parco nazionale dell’Abruzzo, e tre splendidi esemplari di cervi ne hanno approfittato venerdì 17 aprile per fare una passeggiata tranquilla e indisturbata nel centro abitato. 

I tre cervi hanno così sfidato “l’isolamento” e si sono aggirati per le strade di Villetta Barrea, tutto davanti agli occhi stupefatti di passanti in mascherina e nel silenzio interrotto da una rarissima auto che passa. Alcuni residenti che hanno assistito alla scena ne sono rimasti entusiasti, definendola “un segno di speranza di un mondo pronto a risorgere appena cessato il lockdown”.

A filmare i tre animali è stato un automobilista, che ha inviato il video alla pagina Facebook del turismo Visit Abruzzo. In meno di 24 ore l’immagine dei tre fieri animali che sereni si riappropriano delle strade e della natura ha raggiunto quasi 300.000 visualizzazioni e oltre 590mila persone, con centinaia di commenti. 

La redazione di Visit Abruzzo ha spiegato: “In realtà questo genere di incursioni accade con una certa frequenza nei borghi del Parco, popolato da tanti magnifici ungulati”. Una frequenza testimoniata anche dall’assenza di paura dei cervi nei confronti delle persone che incontrano e hanno tentato di farli spostare, ma che di certo non rende meno bello l’incontro.

Uno degli utenti su Facebook ha commentato: “Mi capita di andare per lavoro ogni quindici giorni, incontrarli per strada è bellissimo. L’Abruzzo ci riserva sempre qualcosa di meraviglioso”. E ancora: “Non vedo l’ora di tornarci appena riavremo la nostra libertà!”. Infine: “Li vedo sempre quando sono lì… mi mancano tanto… meravigliosi”. (Fonti: ANSA, Facebook Visit Abruzzo, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)