Coronavirus, Zaia: “Cina? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Febbraio 2020 18:45 | Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio 2020 18:47
Zaia, Cina

Coronavirus, Zaia: “Cina? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi” (video Vista)

ROMA – “Sapete perché noi dopo una settimana (naturalmente si parla di emergenza coronavirus, ndr) abbiamo 116 positivi dei quali 63 non hanno sintomi e stanno bene, e ne abbiamo solo 28 in ospedale?”. Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, cerca di convincere il suo interlocutore, durante una diretta su Antenna 3-Nord Est. Di cosa? Zaia cerca di convincere il suo interlocutore e il pubblico a casa della presunta superiorità culturale e igienica degli italiani sul popolo cinese.

È una “formazione culturale”, sostiene Zaia durante l’intervista, che consiste nel “farsi la doccia, lavarsi, lavarsi spesso le mani: un regime di pulizia personale che è particolare”.

Un regime che, sostiene ancora Zaia, sarebbe invece assente in Cina, ragione per cui non si stupisce che il paese “abbia pagato un grande conto” all’epidemia. “

“La mentalità che ha il nostro popolo – dice Zaia – a livello di igiene è quella di farsi la doccia, di lavarsi spesso le mani. L’alimentazione, il frigorifero, le scadenze degli alimenti sono un fatto culturale. La Cina ha pagato un grande conto di questa epidemia che ha avuto perché li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi”. 

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.