Di Battista: “Papà Di Maio? Boschi e Renzi hanno faccia come il c…” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 27 novembre 2018 21:25 | Ultimo aggiornamento: 27 novembre 2018 21:25
Alessandro Di Battista

Di Battista: “Papà Di Maio? Boschi e Renzi hanno faccia come il c…”

ROMA  – “Renzi e Boschi” sulla vicenda del padre di Luigi Di Maio, “hanno la faccia come il culo per quello che sono riusciti a dire ieri. Uno che faceva la scena e, che diceva “chiedi scusa” a Di Maio, ma chiedi scusa di cosa? L’altra sembrava una delle gemelline di Shining, con quella voce, che diceva “non le auguro di passare io”, ma io non auguro di passare quello che hanno passato i cittadini con le vostre scelte. Il punto non sono i padri, chi se ne frega, il punto sono i figli”. A dirlo è Alessandro Di Battista in uan diretta Facebook.

“A me del padre della Boschi o di Renzi non me ne frega, io la mozione di sfiducia alla Boschi la presentai per il conflitto di interessi, poi vogliamo fare dei paragoni tra il caso Di Maio e quello Renzi-Boschi. Se volete cominciamo a parlare degli affari di Renzi, degli affari con Verdini del fatto che sta a processo per false fatturazione insieme alla mamma peraltro di Renzi oppure vogliamo parlare delle multe che hanno dato al “babbo Boschi” Bankitalia e Consob”, spiega Di Battista.

“Il problema è che Renzi ha scelto un amico del padre, Verdini, per trasformarlo in padre costituente della Costituzione, noi per fortuna lo abbiamo fermato. Il problema è la Boschi che da ministra andava a fare il giro delle sette Chiese per provare a salvare la banca di famiglia”, aggiunge. 

La replica della Boschi: “Di Battista è fascista come il padre”.

Questa la replica su Facebook di Maria Elena Boschi alle parole di Di Battista: “Leggendo le volgarità di Alessandro Di Battista capisco che in famiglia il fascista non è solo suo padre. La verità è semplice: hanno scaricato quintali di fango su di me per mio padre, che non è mai stato condannato”.

Prosegue la Boschi: “E adesso giustificano chi sfrutta il lavoro in nero e fa i condoni. Hanno fatto una campagna contro di me basata sulle fakenews e adesso che la verità viene a galla passano agli insulti. Se vogliamo parlare dei figli, confrontiamoci sulla politica. Se vogliamo parlare dei padri, mio padre non è stato condannato mentre il padre di Di Battista è e rimane un fascista. E si vede”.

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il video.