Condono Ischia: Di Maio contestato, ribatte in dialetto campano VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2018 11:02 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2018 11:10
Condono Ischia Di Maio

Condono Ischia: Di Maio contestato, ribatte in dialetto campano

ISCHIA – Di Maio ribatte in dialetto campano a chi lo contesta per aver approvato la norma sul cosiddetto condono a Ischia. Accade durante un comizio a Caiano in provincia di Napoli.

Ad una persona che urla parole da sotto il palco, Di Maio risponde in napoletano: “L’ha da dicere per forza” (“lo deve dire per forza” ndr). Come spiegato nei giorni scorsi, il ministro dello Sviluppo Economico nega che sia stato approvato un condono. Di Maio ripete quanto scritto su Twitter giorni fa anche a Caiano (“andate in Comune a Ischia a chiedere un condono: vi rideranno dietro”) ed aggiunge che la norma approvata sulle case terremotate nell’isola campana serve a non far sentire i terremotati di quel luogo persone di serie B. 

Come aveva spiegato anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, “i cittadini di Ischia hanno diritto ad avere una risposta rispetto a una domanda di condono edilizio, presentata in alcuni casi 30 anni fa. Ebbene sì, la loro pratica è ancora inevasa. La risposta alla richiesta di condono potrà essere poi accolta, ma anche rigettata. E solo nel caso fosse positiva, queste persone avranno diritto al contributo per ricostruire la loro casa” che viene elargito a chi ha subito danni per il sisma del 2017. 

Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev