Di Maio a Emiliano: “Cosa fate per Matera?”. Matera è in Basilicata…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 settembre 2018 11:49 | Ultimo aggiornamento: 10 settembre 2018 11:49
Di Maio a Emiliano: "Cosa fate per Matera?". Matera è in Basilicata...

Di Maio a Emiliano: “Cosa fate per Matera?”. Matera è in Basilicata…

ROMA – Il vicepremier e Ministro del Lavoro Luigi Di Maio cade sulla geografia più semplice. In visita a Bari dopo la questione Ilva, ha infatti chiesto al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano: “Con Matera cosa state facendo?”. Subito l’imbarazzo di Emiliano che si avvicina al ministro del Lavoro e borbotta qualcosa con la mano davanti alla bocca. Matera, infatti, non è in Puglia ma in Basilicata. Di Maio spalanca gli occhi e fa finta di niente.

Di Maio chiude poi formalmente il procedimento avviato sulla gara di aggiudicazione dell’Ilva disponendo “di non procedere all’annullamento”, quindi non annullandola. Lo si legge nel documento pubblicato sul sito del Mise e inviato alla società Am Investco Italy (del gruppo ArcelorMittal, il nuovo proprietario di Ilva) e per conoscenza ai commissari Ilva, nel quale si richiama l’accordo con i sindacati siglato giovedì 6 settembre.

“La possibilità di addivenire ad un legittimo esercizio del potere di annullamento [deve] ancorarsi ad un interesse pubblico concreto ed attuale, particolarmente corroborato”, si legge in un passaggio del parere dell’Avvocatura di Stato sulla gara su Ilva vinta da ArcelorMittal. “La mancata valutazione della nuova offerta in rilancio formulata da Acciai Italia, prosegue l’Avvocatura di Stato, può assumere rilievo quale elemento sintomatico della figura di eccesso di potere integrante uno dei presupposti per l’eventuale esercizio del potere di autotutela”.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev.