Diciotti, Fico: “I migranti dovevano scendere tutti subito”. Applausi alla Festa dell’Unità VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 settembre 2018 8:43 | Ultimo aggiornamento: 4 settembre 2018 8:43
Diciotti, Fico: "I migranti dovevano scendere tutti subito". Applausi alla Festa dell'Unità VIDEO

Diciotti, Fico: “I migranti dovevano scendere tutti subito”. Applausi alla Festa dell’Unità

RAVENNA – La star della Festa dell’Unità di Ravenna è stata Roberto Fico, presidente della Camera pentastellato, anima più di sinistra del M5s. Gli applausi della platea dem si sono fatti sentire soprattutto quando Fico ha parlato della vicenda della nave Diciotti: “Non c’è dubbio e lo dico senza alcuna remora che dalla Diciotti tutte le 179 persone con 29 minori non accompagnati dovevano scendere [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] il primo giorno e non si doveva aspettare tutto questo tempo. E’ una questione su cui ho lavorato molto e infatti la mattina che io intervenni, scesero il pomeriggio dalla nave”.

Fico è intervenuto ad un dibattito con l’ex ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio. “No, non è la prima che vengo a una festa dell’Unità – ha detto all’esordio – Ma non ci andavo da 15 anni”. E qui, prima che da esponente 5 Stelle, è venuto in quanto presidente di Montecitorio: “E andrò anche ad altre feste di altri partiti politici. Ma mi fa molto piacere essere qui e dibattere”.

Un dibattito partecipatissimo, quello con Delrio: i posti a sedere tutti esauriti fin dalle 18:30, e molte persone in piedi sul fondo e ai lati della sala. Un dibattito ampio e sempre rispettoso tra i due. Con un solo momento di ‘tensione’ quando mentre Fico ricordava i rimborsi che “non abbiamo mai preso”, qualcuno dal pubblico ha ricordato il caso dei fondi della Lega: “La Lega dovrà rispettare la sentenza come tutti i partiti o come tutti i cittadini italiani”, la risposta.

5 x 1000

E proprio sul confine dei rapporti con l’alleato, l’esponente dei 5 Stelle ha cercato di dialogare con la platea democratica perché “conosco il mio Movimento e so bene che nel contratto di governo ci si muove, ma su temi come l’immigrazione troppo al di là non si potrà più muovere”. La Diciotti?Dovevano scendere tutte le 179 persone il primo giorno”.

Finito il confronto – chiuso con un augurio di buona festa dell’Unità – è proseguito l’abbraccio della Festa – frequentata, per l’occasione anche da alcuni 5 Stelle locali, in prima fila per i selfie con tanto di spilla del Movimento.