Discoteca Corinaldo, genitore racconta: “Arrivato sul posto non trovavo mia figlia” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2018 14:52 | Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2018 14:52
Discoteca Corinaldo

Discoteca Corinaldo, genitore racconta: “Arrivato sul posto non trovavo mia figlia”

CORINALDO – Pierpaolo è il padre di una delle ragazze coinvolte nell’incidente della discoteca Lanterna Azzurra di Madonna del Piano a Corinaldo, provincia di Ancona.

Ad Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev, l’uomo ha raccontato: “Quando sono arrivato sul posto c’erano ambulanze, genitori che cercavano i figli e viceversa. Mia figlia quando l’ho trovata non la riconoscevo neanche”.

Questo il suo racconto: “Ho cominciato a chiamarla al cellulare dopo di che dopo numeorose telefonate mi ha risposto un ragazzo che mi ha detto: qui è successo un casino. Nel frattempo è cascata la comunicazione. Quando sono arrivato sul posto c’erano ambulanze, vigili del fuoco, colleghi che avevano circondato la zona, genitori che cercavano i figli e figli che cercavano genitori. Io che cercavo la mia ma non la trovavo. Alla fine l’ho vista. L’ho trovata con un medico che la stava soccorendo. Stai tranquilla che respira mi ha detto un medico. Da dove l’avessero estratta non lo so”.