Dl Rilancio, Speranza: “Gli scienziati parlano di una seconda ondata di coronavirus, dobbiamo essere pronti” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2020 10:41 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2020 10:41
Dl Rilancio, Speranza: "Gli scienziati parlano di una seconda ondata di coronavirus, dobbiamo essere pronti" VIDEO

Dl Rilancio, Speranza: “Gli scienziati parlano di una seconda ondata di coronavirus, dobbiamo essere pronti”

ROMA  –  “Gli scienziati parlano di una seconda ondata del coronavirus, dobbiamo essere pronti. Per questo abbiamo stanziato nel decreto rilancio 3 miliardi e 250 milioni di euro per la sanità”: il ministro della Salute Roberto Speranza ha spiegato così i soldi destinati al suo dicastero nel tanto atteso dl Rilancio. 

Durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri, Speranza ha spiegato: “Sono molto soddisfatto dello sforzo per rafforzare il servizio sanitario nazionale. Vengono stanziati 3 miliardi 250 milioni di euro, una cifra molto più alta di quella che lo Stato investiva in un anno. Invece in un colpo solo ci sono risorse molto importanti”.

Dei 3,25 miliardi destinati alla Sanità dal dl Rilancio, “240 milioni saranno destinati a nuove assunzioni, tra le quali quelle di 9.600 infermieri destinati al territorio”, ha spiegato Speranza in conferenza stampa.

Inoltre, “190 milioni saranno destinati ad incentivi a medici e personale sanitario”, e sono previste altre 4.200 borse per le scuole di specializzazione in medicina, in collaborazione con il ministero dell’Università.  

Con gli stanziamenti previsti dal dl Rilancio, i posti in terapia intensiva “aumentano del 115%: si passa così stabilmente dai 5.179 posti prima dell’emergenza pandemica ad oltre 11.000 posti”, ha sottolineato il ministro. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)