Dl Sicurezza, rissa al Senato con fischi e striscioni della Lega. Feriti il questore De Poli e un commesso

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 Dicembre 2020 18:34 | Ultimo aggiornamento: 18 Dicembre 2020 18:34
Dl Sicurezza, rissa al Senato con fischi e striscioni della Lega. Feriti il questore De Poli e un commesso

Dl Sicurezza, rissa al Senato con fischi e striscioni della Lega. Feriti il questore De Poli e un commesso

Fischi, cartelli, striscioni e due feriti. Accade nell’Aula del Senato al termine della discussione generale sulla fiducia chiesta dal governo sul Dl Sicurezza

Il caos è scoppiato in seguito alle proteste della Lega, con i senatori del Carroccio che hanno esposto uno striscione recante la scritta “Immigrazione, obiettivo sbarchi zero”, che riproduceva il programma elettorale dei 5 Stelle sulle politiche migratorie con tanto di logo, per sottolineare il cambiamento di posizione del Movimento.

A quel punto sono esplose proteste e fischi, urla e cori :”Buffoni buffoni!” o “Fascisti”. Una bagarre che ha coinvolto anche il questore Antonio De Poli, che ha riportato la sub-lussazione di una spalla.

Ferito a un ginocchio, invece, un commesso parlamentare intervenuto per sedare la rissa.

Il presidente di turno, il leghista Roberto Calderoli, ha provato a calmare gli animi, poi visto che la protesta montava anziché scemare, si è rivolto così al capogruppo del Carroccio Massimiliano Romeo: “Senatore Romeo, credo che i toni canori di questa discussione possano e debbano essere sospesi. Legittima è l’esternazione del dissenso, ma oltre un certo punto si stona…”.

”Ora basta!”, grida Calderoli che avverte: ”Io voglio continuare e non sospendere la seduta, ma se continuate così sarò costretto a sospendere e a prendere provvedimenti disciplinari…”.

Su Twitter il capogruppo Pd Andrea Marcucci, commenta: “Da due giorni i senatori della Lega sono scatenati. Ora spintoni ai commessi, ed al questore. È un clima inaccettabile per il Senato”.

Così anche il leader di Italia Viva Matteo Renzi: “Le sceneggiate di queste ore della Lega in aula sono semplicemente vergognose. Parlano di legalità e sono i primi a non rispettare le regole. Che tristezza”.

“In aula al Senato la violenza della Lega continua – dice la senatrice Pd Caterina Biti –  addirittura le mani addosso ai commessi e a un questore. Salvini ovviamente non c’è: lascia i suoi a fare il lavoro sporco. E loro, privi di dignità, lo fanno a dovere. Non mi sono mai vergognata tanto”.

“Al di là degli schiamazzi di particolare volgarità, non ho capito di che cosa ci si dovesse vergognare…” ha detto Emma Bonino, leader di Più Europa, al Senato in occasione delle dichiarazioni di voto sul Dl sicurezza. “Colleghi dell’opposizione questa non è un bar e non è lo stadio, ma è la Camera Alta di questo Paese che meriterebbe un pò di buona educazione oltre che di rispetto istituzionale…”.

“Questo decreto garantirà meno sicurezza e più clandestini in Italia” denuncia in aula il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri. “Noi non voteremo la fiducia, ve la facciamo votare da soli”.

Fonte Video: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev