Donald Trump: “Il lento Joe Biden e la falsa Kamala Harris perfetti insieme, sbagliati per l’America” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Agosto 2020 16:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Agosto 2020 16:21
joe biden, kamala harris

Donald Trump: “Il lento Joe Biden e la falsa Kamala Harris perfetti insieme, ma sbagliati per l’America”

Donald Trump esprime con un video la sua opinione sulla scelta di nominare vicepresidente Kamala Harris: “Il lento Joe e la falsa Kamala sono perfetti insieme, ma sbagliati per l’America”.

Donald Trump attacca la candidatura della senatrice Kamala Harris a vice presidente degli Usa in caso di vittoria di Joe Biden.

Il presidente lo fa in un video postato su Twitter in cui attacca “il lento Joe e la falsa Kamala” che a suo modo di vedere “sono perfetti insieme, ma sbagliati per l’America”.

Il tycoon parla della Harris anche in un’intervista in prima serata su Fox News ed è categorico. La candidatura della senatrice Kamala Harris a vice di Joe Biden per gli Usa sarebbe un disastro: “E’ una donna che vuole tagliare le spese militari, colpire i veterani, ci sono 180 milioni che stanno molto bene con la polizza sanitaria e lei vuole toglierla a tutti”.

Donald Trump non ci pensa due volte ad attaccare la senatrice scelta da Joe Biden come ‘running mate’, ossia come vicepresidente in caso di conquista della Casa Bianca.

L’ex tycoon ha scelto un’intervista andata in onda in prima serata su Fox News nel programma di Seah Hannity per riservare bordate nei confronti della senatrice californiana: “Ha fatto una campagna per le primarie veramente penosa”.

Prosegue il presidente: “La Harris è arrivata a prendere il 2 per cento. Credo che sia la scelta migliore per noi, Mike (Pence, l’attuale vicepresidente, ndr) saprà gestire la sfida”.

Sarebbe “una catastrofe per il Paese” l’arrivo di Harris alla Casa Bianca come vice, incalza Trump: “Siamo indipendenti a livello energetico per la prima volta nella storia, mentre Kamala è contro le compagnie petrolifere, contro le trivellazioni, con lei le bollette salirebbero in modo incredibile”.

“Credo che sarebbe una catastrofe per il Paese, noi abbiamo salvato milioni di vite umane e se arrivassero loro, verrebbe azzerato tutto. Abbiamo messo le basi per diventare il prossimo anno una delle più grandi economie di sempre”.

 Kamala Harris vice di Biden

La senatrice californiana, prima donna nera nella storia americana scelta a correre nel ticket presidenziale, raggiungerà il Delaware, dove vive Biden: da lì i due lanceranno un messaggio agli elettori.

E la battaglia mediatica è in pieno corso.

Pochi minuti dopo esser stata indicata da Biden come sua vice per la corsa di novembre, la senatrice Harris ha lanciato una campagna di fund raising.

“Trump pensa che questo Paese appartenga a lui. Ma Biden sa che appartiene a tutti noi. Al popolo”, scrive la senatrice californiana su Twitter in un messaggio nel quale invita i cittadini a contribuire alla campagna presidenziale.

Ma secondo alcuni osservatori Kamala potrebbe aprire a Biden anche le porte dei donatori della Silicon Valley, sua area elettorale.

E questo nonostante che la sua campagna per le primarie si era dovuta fermare anche dalla scarsità di fondi raccolti.

Nel complesso, una partita non facile: si tratta, in teoria, di recuperare il gap dei fondi di Biden rispetto a quelli di Trump.

Trump fece due donazioni in favore della Harris

Che sarà una battaglia senza esclusioni di colpi lo si capisce anche dalle sue primissime battute. 

La Nbc, per esempio, ha tirato fuori una serie di documenti che dimostrano come nel 2011 sia stato lo stesso Trump – che oggi la definisce “cattiva”, “sgradevole” e “bugiarda” – ad aver fatto per ben due volte donazioni a favore della candidatura di Kamala Harris a procuratore generale della California.

Stando alle carte in possesso a Nbc News: nel 2011 l’attuale inquilino della Casa Bianca donò alla campagna di Harris 5 mila dollari e altri mille nel 2013 (fonte: Agi, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).