Duomo di Milano, 26enne egiziano prende in ostaggio un vigilante: ecco come lo hanno bloccato VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Agosto 2020 8:59 | Ultimo aggiornamento: 13 Agosto 2020 9:22
Duomo di Milano, prende in ostaggio un vigilante. Il video Vista

Duomo di Milano, 26enne egiziano prende in ostaggio un vigilante: bloccato e arrestato VIDEO

Duomo di Milano, 26enne egiziano prende in ostaggio un vigilante. Ecco il video.

Prende in ostaggio un vigilante e gli punta un coltello alla gola nel Duomo di Milano: bloccato e arrestato un 26enne egiziano.

Il 26enne è stato immediatamente bloccato dalla polizia, portato in questura e arrestato con le accuse di sequestro di persona e resistenza.

Il pool antiterrorismo della Procura di Milano, guidato da Alberto Nobili, e gli investigatori della Digos stanno effettuando accertamenti.

Al momento, però, non si sa perché l’uomo abbia deciso di compiere questa azione anche se in passato avrebbe avuto già reazioni impulsive di fronte alle divise, dato che alle spalle ha una ‘rapina impropria’ (in genere quando si reagisce durante un furto) e una ‘resistenza a pubblico ufficiale’.

E a Malpensa, nel 2016, ne aveva combinata una simile.

Dopo un furto nel duty-free, infatti, si era infilato nella zona vietata dell’aeroporto causando una caccia all’uomo.

Per quella bravata si era fatto 5 mesi di carcere, e forse questa volta gli andrà peggio.

Dalle prime verifiche comunque niente farebbe pensare che si tratti di un esaltato.

Sulle prime aveva solo detto di chiamarsi ‘Cristiano’, ma non è il suo vero nome.

Al momento non si è avuta certezza nemmeno del luogo in cui abita.

“La grave aggressione avvenuta in Duomo non è che l’ultimo episodio di una città sempre più insicura – ha scritto su Fb Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera -.

Con l’aggravante che la violenza è entrata questa volta nel luogo più sacro di Milano. Non si contano più gli episodi violenti dello spaccio e della movida fuori controllo.

La città ha bisogno di sicurezza. Ultimata la stagione dei flirt con Beppe Grillo, il sindaco Sala dovrà metterci la testa. Campagna elettorale permettendo”.

Per il commissario provinciale milanese della Lega, Stefano Bolognini “l’episodio di oggi è un fatto gravissimo, ed è l’ultimo di una lunga serie che ha caratterizzato Milano in queste settimane”.

Gli ha fatto eco l’assessore alla Sicurezza della Regione Lombardia, Riccardo De Corato: “Le forze della Polizia Locale sono disperse nella città per garantire la vigilanza alle piste ciclabili assurde e invece dovrebbero essere impiegati per la Sicurezza”. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).