YOUTUBE Elisabetta Gardini attacca Cecile Kyenge all’Europarlamento: “Ringrazi il Paese che l’ha accolta”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 luglio 2018 9:21 | Ultimo aggiornamento: 5 luglio 2018 15:38
Elisabetta Gardini attacca Cecile Kyenge Europarlamento

Elisabetta Gardini attacca Cecile Kyenge all’Europarlamento: “Ringrazi il Paese che l’ha accolta”

STRASBURGO – Bagarre tra Elisabetta Gardini e Cecilie Kyenge durante la seduta plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo. L’eurodeputata di Forza Italia interviene: “Dibattito cattivo, la sinistra strumentalizza il parlamento europeo per un dibattito nazionale”. Poi, rivolgendosi all’ex ministra dice: “Noi non siamo razzisti. Ne è la dimostrazione la Kyenge che non è nata in Italia ed ora è qui a rappresentare l’Italia. Dica qualche volta grazie al Paese che l’ha accolta e l’ha fatta ministro”.

La risposta della Kyenge non si è fatta attendere: “Non si deve permettere di arrivare qui a dire queste cose. Io sono una cittadina europea. Chiedo che vengano esaminate le sue parole”.

L’intervento di Cecile Kyenge nel Parlamento Ue.

“In uno dei suoi tanti spot elettorali Salvini ha giurato di applicare la Costituzione italiana rispettando gli insegnamenti contenuti nel Vangelo. A questo punto sorge il dubbio se Salvini abbia mai letto l’uno e l’altro testo. Ecco, non mi resta che augurargli una buona lettura per la sua pausa estiva”.

“Salvini ha seguito la strategia di comunicazione che è propria di questo nuovo governo, basata sulla demagogia, populismo, semplificazione”, ha sottolineato Kyenge. “Ha fomentato l’odio sociale ed etnico, provocando spaccature nella società. Nel suo agghiacciante intervento Salvini è andato oltre il censimento razziale, peraltro vietato dalla Costituzione. E’ andato oltre le espulsioni, anche queste illegali se effettuate su base etnica e ha alimentato di proposito un circolo vizioso in cui ignoranza e pregiudizio si accrescono reciprocamente”.

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev pubblica il filmato.