Ex Ilva, Alcelor Mittal comincia a licenziare: via 3 interinali assunti a Genova VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Novembre 2019 14:54 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2019 14:59
ex ilva lavoratrice licenziata

Una delle lavoratrici interinali licenziate

TARANTO – All’ex Ilva arrivano i primi licenziamenti. A perdere il posto di lavoro sono tre giovani impiegati che lavorano nell’ufficio acquisti e logistica dello stabilimento Arcelor Mittal di Cornigliano a Genova. Sono loro i primi a pagare la decisione dell’azienda di recedere dal contratto di affitto degli stabilimenti Ilva.

Lisa Salis e Silvia Peroni erano entrate in Mittal tramite l’agenzia interinale Adecco solo due mesi fa: “Eravamo certe del rinnovo ma improvvisamente è cambiato tutto: il nostro contratto scade domani e ci è stato detto che non sarà’ rinnovato”, ha detto Silvia Peroni. La colpa dello stallo sarebbe da attribuire al braccio di ferro tra l’azienda e il Governo.

Taranto, presidio degli autotrasportatori dell’indotto ex Ilva 

A Taranto prosegue intanto il presidio degli autotrasportatori dell’indotto ex Ilva davanti a portineria C. Si tratta del varco di ingresso ovest e varco di ingresso merci dello stabilimento siderurgico. Da lunedì 18 novembre è iniziato lo sciopero della categoria, che rivendica – così come tutte le altre aziende dell’indotto – il pagamento delle fatture in sospeso.

Il credito complessivo maturato da 150 aziende dell’appalto ammonta a circa 60 milioni di euro. Molte aziende dell’indotto hanno avviato le procedure di cassa integrazione e ritirato gli operai dai cantieri. La mancanza di liquidità sta comportando la sospensione del pagamento degli stipendi.

Fonte: Ansa, Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev