Fabio Fazio ricorda Enrico Vaime a Che tempo che fa VIDEO Aveva iniziato con lui a Black Out

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 29 Marzo 2021 11:08 | Ultimo aggiornamento: 29 Marzo 2021 11:08
Fabio Fazio ricorda Enrico Vaime a Che tempo che fa VIDEO Aveva iniziato con lui a Black Out

Fabio Fazio ricorda Enrico Vaime a Che tempo che fa VIDEO Aveva iniziato con lui a Black Out

Fabio Fazio ricorda Enrico Vaime, appena morto, nell’ultima puntata di Che tempo che fa. “Con Enrico ho fatto le più belle risate della mia vita: come mi ha insegnato a ridere lui, nessun altro”. “Ho iniziato questo lavoro 38 anni fa. Dopo un mese sono stato messo a fare le imitazioni in una trasmissione radiofonica storica, Black Out“.

Fabio Fazio ricorda Black Out con Enrico Vaime

“L’anima di questa trasmissione era Enrico Vaime, uno dei più grandi autori del varietà. Per me è molto complicato. E’ una gigantesca perdita, ho trascorso anni con Enrico. E’ molto complicato per me dire quello che vorrei, è una perdita gigantesca per lo spettacolo. Una lezione di gusto e di eleganza assoluta, da una persona così si impara cosa si può dire e cosa non si può dire, battute strepitose e inventiva assoluta. Con Enrico ho fatto le più belle risate della mia vita: come mi ha insegnato a ridere lui, nessun altro”.

Enrico Vaime morto a 85 anni per una malattia rara

Enrico Vaime è morto a 85 anni per una malattia rara. E’ stato uno dei grandi padri dell’intrattenimento e del varietà in Italia. Si è spento domenica 28 marzo al Policlinico Gemelli di Roma. E’ considerato uno dei più brillanti autori radiofonici e televisivi.

Con Italo Terzoli, con il quale ha costituito la ditta artistica Terzoli & Vaime, è stato uno dei più prolifici autori di teatro e di varietà radiofonico e televisivo fra gli anni Sessanta e Settanta. Considerato un maestro dalle successive generazioni di autori, Vaime si è sempre distinto per l’intelligente ironia e il garbato umorismo.

Enrico Vaime morto: la biografia dell’autore radio tv

Nato a Perugia il 19 gennaio 1936, Enrico Vaime entrò in Rai nel 1960 vincendo un concorso. Ha firmato per la tv circa 200 programmi, fra cui i varietà Quelli della domenica (1968), Canzonissima ’68 e ’69, Fantastico ’88 e, con Maurizio Costanzo, Memorie dal bianco e nero (Rai Uno). Le fiction Un figlio a metà, Italian Restaurant, Mio figlio ha 70 anni. Con Costanzo anche la sua ultima esperienza in tv, S’è fatta notte, dal 2012 al 2016.

Portano la firma di Vaime anche numerosi musical teatrali, soprattutto per la coppia Garinei e Giovannini. Fra le sue commedie musicali: Felicibumta, Anche i bancari hanno un’anima, La vita comincia ogni mattina e tante altre. Con Enrico Montesano fece Bravo, Beati voi e Malgrado tutto beati voi.

Vaime e il passaggio a Telemontecarlo/La7

Tra le tante esperienze, anche trasmissioni televisive su Telemontecarlo, nel 1992, affiancando Luciano Rispoli come coautore dei testi per il varietà La più bella sei tu. E, negli anni 2000, alcune trasmissioni su La7. come il nostalgico programma Anni Luce. Che, attraverso spezzoni di film del passato e interviste ai protagonisti, analizzava l’evoluzione della società italiana dal secondo dopoguerra ad oggi. Sempre sulla stessa emittente era stato protagonista di Omnibus e, successivamente, ospite fisso del programma Coffee Break, allora condotto da Tiziana Panella.

Enrico Vaime in radio

In radio ha collaborato a centinaia di programmi e per decenni ha condotto Black Out, su Radio2 il sabato e la domenica mattina. Ha pubblicato tanti libri, fra cui Amare significa, Tutti possono arricchire tranne i poveri, Le braghe del padrone, Perdere la testa, Non contate su di me, Black Out, Quando la rucola non c’era, I cretini non sono quelli di una volta e Anche a costo di mentire, Gente per bene – Quasi un’autobiografia.