Felice Maniero, ex boss Mala Brenta: “Ho paura per mia figlia, dovrò cambiare città” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 giugno 2015 14:42 | Ultimo aggiornamento: 8 giugno 2015 14:42
Felice Maniero, ex boss Mala Brenta: "Ho paura per mia figlia, dovrò cambiare città"

Felice Maniero, ex boss Mala Brenta: “Ho paura per mia figlia, dovrò cambiare città”

VENEZIA – Felice Maniero ha un nuovo nome e vive gestendo un’azienda che depura le acque. L’ex boss della Mala del Brenta accusa ora Report e Repubblica che hanno svelato la sua identità e il luogo in cui vive. Al Gazzettino, Maniero spiega di aver paura non tanto per se quanto per la sua famiglia. Scrive Il Gazzettino: 

“Io non ho paura per me. Non ne ho mai avuta nella mia vita. Ho paura per la mia famiglia. Soprattutto per mia figlia piccola. Già un paio di anni fa sono stato costretto a traslocare in tutta fretta perché una giornalista irresponsabile aveva pubblicato il vero nome e il vero indirizzo. Adesso dovrò cercare di convincere mia figlia a cambiare città”. Così Felice Maniero, alle prese con una inchiesta di Report e un articolo di Repubblica che riporta il nuovo nome dell’ex capo della Mala del Brenta, Luca Mori, e dà indicazioni precise sull’azienda che gestisce, rendendo facile l’individuazione della città in cui vive con moglie e figlia. «Vogliono farsi un nome a spese mie. E comunque vedo che non ne esco: siccome Felice Maniero fa ancora notizia, ecco che almeno una volta all’anno devo fare i conti con gli agguati giornalistici»”.

“Ma Felice Maniero si è arricchito facendo affari con i ministeri? «Mai fatto un concorso pubblico o privato. È vero che è stato usato il logo: “con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali”. In realtà ho in mano la lettera del ministero che dà parere favorevole, pensavo che bastasse. Invece il ministero dopo il parere favorevole deve concederlo il patrocinio. Ci hanno diffidato e abbiamo tolto il logo»”.

Il servizio di Report rilanciato da Repubblica Tv.

5 x 1000