Gaza, proseguono raid di Israele: 19 vittime

Pubblicato il 15 Novembre 2012 22:53 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2012 13:17

[jwplayer config=”Blitz20120621″ mediaid=”1397264″]

Razzi sfiorano Tel Aviv (LaPresse)

GAZA – Continuano senza sosta i lanci di missili  e i raid tra Israele e la striscia di Gaza. Nella serata di giovedì 15 novembre tre palestinesi sono rimasti uccisi nel nuovo raid sferrato da Israele verso Gaza. Il bilancio provvisorio delle vittime, quindi, sale a 19.

 I tre palestinesi uccisi  avevano 9, 14 e 16 anni, secondo quanto riporta il sito online di al Jazira. Le tre giovani vittime – stando ad un giornalista della tv panaraba – sono rimaste uccise in un raid aereo a Beit Hanoun. Al Jazira riporta che le operazioni dell’aviazione israeliana proseguono in queste ore. Fonti mediche, citate dall’Afp, parlano di 12 feriti nell’attacco di stasera che porta a 150 il bilancio delle persone coinvolte dall’inizio dei raid sulla Striscia.

Solo qualche ora prima, infatti, era arrivata la sedicesima vittima palestinese. Si tratta di una bambina di soli 10 mesi, Hanin Tafish. Hanin era stata colpita mercoledì nella propria abitazione nel rione Zaitun di Gaza. In Israele è invece finora di tre civili il bilancio complessivo delle vittime del fuoco palestinese.

Ma la tensione continua a crescere. Israele si prepara al conflitto e ha richiamato 30mila riservisti. Tutto nel giorno in cui, dopo il razzo che ha sfiorato la città di Tel Aviv, i raid si sono succeduti per tutto il giorno.