Genoa presenta Aurelio Andreazzoli: “La squadra mi piaceva anche lo scorso anno” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Giugno 2019 15:24 | Ultimo aggiornamento: 27 Giugno 2019 15:26
Genoa presenta, Aurelio Andreazzoli: "La squadra mi piaceva anche lo scorso anno" VIDEO

Genoa presenta, Aurelio Andreazzoli: “La squadra mi piaceva anche lo scorso anno” VIDEO

GENOVA – Aurelio Andreazzoli è stato assunto come nuovo allenatore del Genoa per il prossimo campionato di Serie A, è stato presentato alla stampa presso la Sala 1893 del Genoa Museum al Porto Antico di Genova.

Aurelio Andreazzoli, nuovo allenatore del Genoa, ha un’idea per il proprio gruppo: che sia felice. “Non ci può essere lavoro nel quale è assente la partecipazione e la felicità nel partecipare. La resa, se crei felicità e partecipazioni, è doppia: a quel punto sei già arrivato. Bisogna dare la possibilità ai calciatori di essere felici. Dobbiamo avere il piacere di giocare per regalarlo a chi spende tempo e fa sacrifici per venirci a vedere allo stadio”.
Prima la felicità, poi il modulo. “Si fa presto a dare un’idea di gioco, poi bisogna affinare dettagli e le situazioni. Il sistema va dietro alle caratteristiche dei giocatori”. Poi, un battuta sul mercato: “Tutto quello che è stato fatto mi piace.
Chiaro che c’è da fare ancora, ma siamo già a buon punto”. Il club ha preso l’ex Milan Zapata, Barreca dal Monaco, il giovane centrocampista polacco Jagiello, l’esterno offensivo argentino De La Vega e l’esterno difensivo del Chievo Jaroszynski.

Nel giorno della presentazione come nuovo allenatore del Genoa, Aurelio Andreazzoli non si è tirato indietro su un argomento che fa discutere il calcio romano e non solo: l’addio di De Rossi e Totti. Con i due il tecnico ha lavorato a lungo alla Roma quando era nel gruppo di Luciano Spalletti. “Posso dire che con loro ho vissuto momenti indimenticabili prima da collaboratore, da amico e da ascoltatore, poi in prima persona quando li ho allenati per cinque mesi. È chiaro che sembrerebbe quasi impossibile pensare alla Roma senza questi due nomi ma così è, come ha già detto Daniele. Sono situazioni della vita che bisogna accettare e andare avanti” (fonte Ansa).

5 x 1000

(Courtesy Giuseppe Sciortino. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev).