George Floyd, Giovanni Donzelli (Fdi): “Una sceneggiata inginocchiarsi in Aula” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2020 13:18 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2020 13:18
George Floyd, Giovanni Donzelli (Fdi): "Una sceneggiata inginocchiarsi in Aula" VIDEO

George Floyd, Giovanni Donzelli (Fdi): “Una sceneggiata inginocchiarsi in Aula”

ROMA  –  “I deputati che ieri al termine della seduta si sono inginocchiati in aula alla Camera per ricordare George Floyd e manifestare l’antirazzismo hanno compiuto una sceneggiata“: a dirlo, in apertura dei lavori alla Camera, il deputati di Fdi Giovanni Donzelli.

Parole che hanno provocato le proteste di Pd, Leu e M5s, mentre Paolo Formenti della Lega ha appoggiato il collega di Fdi.    

“Ieri sera – ha esordito Donzelli – abbiamo visto occupare, genuflessi, l’emiciclo da parte di alcuni deputati per una vicenda nota, quella di Floyd, che riguarda un’altra nazione e un’altra situazione. Io credo che la sceneggiata che abbiamo visto ieri, qui, nell’emiciclo della Camera dei deputati non c’entri niente con il razzismo. Tutti noi condanniamo il razzismo senza ambiguità, ma queste sceneggiate squalificano anche le lotte contro il razzismo. Presidente, non abbiamo visto nessuno inginocchiarsi quando è stata uccisa Pamela, non abbiamo visto nessuno inginocchiarsi quando le forze dell’ordine si sacrificano per difendere il popolo italiano, non abbiamo mai visto inginocchiarsi nessuno quando le forze dell’ordine sono costrette al suicidio perché abbandonate dallo Stato, non abbiamo visto nessuno inginocchiarsi quando gli italiani si sono tolti la vita in queste settimane per la crisi che attanagliava dopo il Coronavirus”.

“Il paradosso, Presidente – ha aggiunto Donzelli -, è che, mentre è stato consentito di inginocchiarsi, tutti vicini uno accanto all’altro, in quest’Aula, per Floyd, allo stesso tempo non è consentito inginocchiarsi nelle chiese ai fedeli davanti a Dio; si consente di inginocchiarsi in Parlamento per Floyd e non si consente di inginocchiarsi così vicini davanti a Dio. Non ci piace, non ci sono abusi in Italia tali da giustificare quanto è accaduto e, se ci sono, siete al Governo non fate sceneggiate e risolveteli. Per noi gli unici abusi in Italia sono i danni delle forze dell’ordine non troppo tutelate; se per voi ci sono altri abusi, risolveteli perché siete al Governo. Basta sceneggiate: non servono né contro il razzismo né all’Italia”.

A parte le proteste venute dai banchi di Pd, Leu e M5s, sono intervenuti Lia Quartapelle (Pd), Nicola Fratoianni (Leu) e Giuseppe Brescia (M5s) che ha definito “fuori luogo” l’intervento di Donzelli, difeso invece da Formentini. (Fonti: Ansa, Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev)