Giorgia Meloni: “La maglietta rossa ce l’ho. Ora mi mancano un Rolex e un attico a New York”

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 luglio 2018 9:04 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2018 9:06
Giorgia Meloni: "La maglietta rossa ce l'ho. Ora mi mancano un Rolex e un attico a New York"

Giorgia Meloni: “La maglietta rossa ce l’ho. Ora mi mancano un Rolex e un attico a New York”

ROMA – Giorgia Meloni rilancia la maglietta azzurra contro la maglietta rossa indossata sabato 7 luglio dagli aderenti alla mobilitazione promossa da don Luigi Ciotti [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] per ricordare i migranti morti nel Mediterraneo per la politica del ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

“La maglia rossa ce l’ho! Ora mi mancano solo un Rolex e un attico a New York e posso pontificare anche io sull’immigrazione come i radical chic #maglietterosse”, ha detto la leader di Fratelli d’Italia in un video pubblicato dall’agenzia Vista. 

In molti, sui social network, hanno postato foto in t-shirt rossa, come indicato dal presidente nazionale di Libera e del Gruppo Abele come simbolo “per fermare l’emorragia di umanità”.

Aveva una maglietta rossa Aylan, il profugo siriano di soli 3 anni ritrovato senza vita sul bagnasciuga della spiaggia turca di Bodrum il 2 settembre 2015. Ma anche i tanti bambini che scappano da guerre e carestie in Africa. Le magliette rosse vengono fatte loro indossare dai genitori affinché siano più visibili in mare in caso di naufragio.

Sono state migliaia anche le adesioni di tanti cittadini, associazioni, circoli e parrocchie che stanno postando fin dalle prime ore del mattino le loro magliette rosse. Luigi Ciotti intanto ha partecipato all’iniziativa a Roma nel quartiere San Lorenzo  insieme a Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambente, e Giuseppe Demarzo, coordinatore di Numeri Pari.