Giorgia Meloni e la smorfia sovranista: “60 Raggi se lamenta!”, “70 Global compact a disgrazia” VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 dicembre 2018 12:36 | Ultimo aggiornamento: 21 dicembre 2018 12:36
Giorgia Meloni

Giorgia Meloni e la smorfia sovranista

ROMA – Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia lanciano la prima tombola sovranista. “Raggi 60 Se lamenta!”, “Global compact 70 a disgrazia” sono solo alcuni dei numeri estratti durante la tradizionale festa di Natale organizzata dal partito in piazza Paganica a Roma.

I numeri della smorfia napoletana, per l’occasione sono stati riadattati all’attualità politica. La festa è stata anche l’occasione per  lanciare una campagna di sensibilizzazione per invitare ad acquistare prodotti italiani da aziende in difficoltà.

A proposito del Global Compact, durante un forum all’Ansa, la leader di Fratelli d’Italia ha detto di essere “arrabbiatissima. Se non c’era Fdi l‘Italia avrebbe firmato il Global Compact e nessuno se ne sarebbe accorto. Sembra un documento di buonsenso, ma nelle pieghe si introduce un principio pericoloso: l’immigrazione é un diritto fondamentale, non ci sono distinzioni tra rifugiati e immigrati. Noi avremmo il dovere di accogliere, sennò l’Onu ti richiama. E’ la fine dei confini nazionali”.

“Quali elementi mancano al governo per decidere? – ha aggiunto ancora Giorgia Meloni –  Non vorrei si facciano spegnere riflettori e poi si torna ad approvarlo alla chetichella – ha aggiunto sul rinvio della maggioranza sul tema -. Sono tre volte che bocciano nostri documenti in Parlamento, anche la Lega: non capisco, va contro tutto quanto ha fatto Salvini in questi mesi sull’immigrazione. Dica ‘o si fa così o si va a casa’, come in Belgio, dove il governo é caduto sul Global Compact? così si fa nelle nazioni serie. Sono questi i temi sui quali bisogna litigare, Salvini! Se M5S detta legge anche sulla politica migratoria, che ci sta a fare la Lega al governo?”.

Agenzia Vista di Alexander Jakhnagiev