Seattle: uccide cinque persone, poi si suicida

Pubblicato il 31 Maggio 2012 14:46 | Ultimo aggiornamento: 31 Maggio 2012 14:55

SEATTLE (STATI UNITI) – E’ morto poche ore dopo essersi sparato alla testa l’uomo che ieri ha ucciso cinque persone a Seattle. Lo riferisce la Cnn online.

In base a quanto si è appreso, lo sparatore (identificato dal Seattle Times con il nome di Ian Stawicki, di circa 40 anni), è prima entrato in un caffé vicino all’Università e ha sparato sui clienti; mezz’ora dopo ha ucciso in centro città una donna dopo aver tentato di rubarle l’auto e più tardi, accerchiato dalla polizia, si è sparato alla testa. Ricoverato in ospedale, è deceduto poche ore dopo.

In tutto, riferisce la polizia, lo sparatore ha aperto il fuoco contro sei persone. Cinque sono morte e una è ricoverata in gravi condizioni. Due uomini sono stati trovati morti dentro la caffetteria; una donna e un altro uomo sono stati trasportati in ospedale, ma sono deceduti poco dopo il ricovero.

Una quinta persona, è ricoverata in gravissime condizioni e i medici temono che non sopravviverà. Mentre la sesta vittima è la donna colpita a colpi di pistola nel parcheggio. Ignoto il movente della strage.

(Foto Ap/LaPresse)