Incidente Recanati, Salvini: “Due morti per uno str***o con reati di droga” VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 5 marzo 2019 12:25 | Ultimo aggiornamento: 5 marzo 2019 12:25
salvini recanati incidente

Incidente Recanati, Salvini: “Due morti per uno str***o con reati di droga”

ROMA – Matteo Salvini parla in conferenza stampa durante la presentazione del disegno di legge sull’abolizione della modica quantità. “Siamo qua per presentare un disegno legge la cui cronaca ci dice essere urgente. Ci abbiamo lavorato per settimane e siamo arrivati alla stesura definitiva. Ovviamente faccio riferimento a quell’episodio pazzesco della morte di quel papa e di quella mamma. 

Il riferimento è alla morte, a Porto Recanati nelle Marche, di una coppia che viaggiava a bordo dell’auto travolta. I due, prosegue Salvini, “erano nel posto sbagliato e nel momento sbagliato e hanno incrociato lo st***o sbagliato: un tossico, ubriaco, senza patente e assicurazione”.

“Questo era indiziato – prosegue il ministro citando la ricostruzione dei suoi uffici al Viminale – e coinvolto nel sequestro di 225 chili di droga e “sto str***o era a spasso”.  Salvini aggiunge: “Nel rispetto dei rispettivi poteri, mi domando cosa ci facesse a spasso. Mi domando cosa devi fare in Italia per stare in galera. Non è possibile, non è possibile”. 

L’incidente di Porto Recanati

Gianluca Caroti, di 47 anni, e la compagna Elisa Del Vicario, sono morti a causa dell’incidente. I feriti sono in tutto quattro, fra cui le due bambine di Caroti che si trovavano nel sedile posteriore. L’ incidente stradale è avvenuto nella notte tra sabato e domenica lungo la SS16 nel territorio di Porto Recanati. Il conducente è stato arrestato per duplice omicidio stradale. A bordo della sua auto, una Audi, si trovavano altre due persone rimaste ferite. 

La coppia deceduta stava viaggiando su una Peugeot. L’auto si è scontrata con l’Audi e si è ribaltata. Nell’incidente è rimasta coinvolta anche una Ford Kuga, colpita dall’auto che si è ribaltata; in questo caso però non ci sono stati feriti.

Intanto è cosciente e respira spontaneamente una delle bimbe, di 10 anni, ricoverata in Rianimazione pediatrica ad Ancona dopo l’incidente.  “Stabili” le condizioni dell’altra bambina di 8 anni. Per entrambe, fanno sapere gli Ospedali Riuniti in un bollettino medico, la prognosi è “riservata” e necessitano di “monitoraggio intensivo”.

Le parole di Salvini nel video diffuso dall’Agenzia Vista /Alexander Jakhangiev.