Isernia, maestre sospese. Botte e insulti ai bambini: “Ti ammazzo” VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2019 12:33 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2019 12:33
Isernia, maestre sospese. Colpi e insulti ai bambini: "Ti ammazzo" VIDEO

Isernia, maestre sospese. Colpi e insulti ai bambini: “Ti ammazzo”

ISERNIA – Ennesimo caso di maltrattamenti sui bambini in un asilo italiano. In questo caso ad essere sospese sono state due maestre di una scuola dell’infanzia statale della provincia di Isernia.

Le donne, di 49 e 58 anni, sono accusate di aver strattonato e colpito i piccoli a loro affidati, accuse avvalorate anche da alcune riprese video e intercettazioni audio scattate dopo la denuncia da parte di alcune madri, preoccupate per i strani comportamenti dei figli. 

I loro bimbi, di 2 e 3 anni, spesso rientravano a casa lamentando alcuni atti di violenza subiti in classe. Le donne, alla fine di novembre, si sono rivolte alla polizia che ha informato la Procura e il gip ha concesso l’autorizzazione a effettuare intercettazioni video-ambientali nella struttura scolastica in questione. Nei filmati si vedono le due donne colpire i bambini con libri e quaderni in testa, o costringere i piccoli a tirare i capelli ai loro compagni per punirli. 

In alcuni casi i bimbi venivano aggrediti verbalmente con espressioni come “Appiccicalo con la testa vicino al muro…”, “Tiragli i capelli più forte… così capisce..; “Ti faccio nero, nero; ti spezzo le mani; ti spezzo tutte le dita delle mani; ti appiccico vicino al muro; ti ammazzo; ma questo è proprio stupido; ti faccio uscire il sangue così te lo ricordi”; “Se metti il pennello là sopra.. sei morto”; “Sei un animale”.

La polizia ha individuato circa 150 episodi di violenza. La Procura ha così formulato la richiesta delle ordinanze di misure cautelari ritenendo pienamente configurabile il reato di maltrattamenti.

Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev