YOUTUBE Isis, bambino di 10 anni e due adolescenti decapitano prigioniero

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 dicembre 2017 13:43 | Ultimo aggiornamento: 1 dicembre 2017 13:43
prigionieri-isis-bimbo-

Così i bambini dell’Isis uccidono i prigionieri VIDEO

ROMA – Due adolescenti vestiti in mimetica e col volto coperto, uccidono, torturano e decapitano un prigioniero loro affidato davanti alle telecamere. Insieme a loro c’è anche un bambino. E’ questo l’ultimo video diffuso dai canali social dell’Isis con lo scopo di mettere in  guardia le presunte spie. Se parli ti succede questo è il senso del filmato.

Come racconta il Daily Mail, la vittima della brutale esecuzione è accusata di essere una spia afgana al servizio degli Stati Uniti. L’uomo, secondo i combattenti del califfato, avrebbe comunicato gli spostamenti dei miliziani. I tre piccoli boia vengono invece descritti come degli orfani i cui genitori sarebbero stati uccisi in attacchi aerei.

Il video è stato registrato nella provincia di Khorasan, regione montuosa che si trova al confine tra Afghanistan e Pakistan. L’uomo afghano è vestito con la tipica tuta arancione dei prigionieri. La sua terrificante fine avviene nei boschi dopo essere stato incatenato a due alberi con le braccia tese. All’uomo vengono tagliate le braccia con grosse spade e poi decapitato.

Dopo avviene un macabro rituale che consiste nel posizionarsi sulla testa tagliata. A farlo è il bambino di circa 10 anni. In questo modo l’Isis minaccia i suoi nemici.A seguire una parte del video, quella in cui non si vede la decapitazione. Visto il tema trattato, il filmato è sconsigliato ad un pubblico sensibile.