Isis, video propaganda: la “gita in pullman” dei primi yazidi convertiti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Agosto 2014 20:49 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2014 20:49
Isis, video propaganda: la "gita in pullman" dei primi yazidi convertiti

Isis, video propaganda: la “gita in pullman” dei primi yazidi convertiti

BAGDAD – Un video ben confezionato, così come è ben confezionata la “gita” degli yazidi, uccisi e lasciati morire di fame sulle montagne e ora trattati con tutti gli onori in quanto convertiti, tra i miliziani Isis. Lo Stato Islamico ha diffuso un video in cui mostra come tratta le minoranze che decidono di convertirsi all’Islam. Il metodo è presto detto: o vi convertite o vi ammazziamo e violentiamo le vostre donne, l’abbondanza di armi degli uomini in nero è sufficientemente eloquente.

Nella prima parte un capo spiega che gli yazidi che si consegneranno per la conversione saranno trattati bene, non gli mancherà nulla. Segue una scena surreale in cui un pullman turistico, anche piuttosto moderno, scarica in quella che è evidentemente è una città controllata dall’Isis qualche decina di yazidi. Sono tutti uomini, mansueti e forse impauriti. Vengono radunati e una guida spirituale fa loro ripetere che da quel momento crederanno in Maometto e saranno ufficialmente musulmani.

Qualora non fosse sufficiente, segue una sorta di intervista, con un uomo che impugnando un microfono (come se l’intervista fosse destinata a una tv) chiede a un neo convertito: “Che differenza hai trovato tra la religione yazida e quella musulmana?”, e l’intervistato: “Ora è molto meglio, mi sento illuminato, prima vivevo nell’oscurità”. “Si trova a suo agio tra i nostri fratelli musulmani?”, “Si, completamente, ci trattano ottimamente”.