Kamala Harris, ovazione per la neo vice presidente al suo arrivo a Capitol Hill. Applaude anche Pence

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Gennaio 2021 17:51 | Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio 2021 18:19
Kamala Harris, ovazione per la neo vice presidente al suo arrivo a Capitol Hill. Applaude anche Pence

Kamala Harris, ovazione per la neo vice presidente al suo arrivo a Capitol Hill. Applaude anche Pence

Joe e Jill Biden sono arrivati a Capitol Hill per l’inaugurazione, insieme alla sua vice Kamala Harris e al suo consorte.

Kamala Harris ha sceso i gradini del Campidoglio per il giuramento insieme al marito Doug Emhoff.

La neo vice presidente Usa è stata accolta da un’ovazione e anche Mike Pence, il vicepresidente uscente, la ha applaudita.

Kamala Harris, migliaia di perle per lei

Centinaia di migliaia di donne si sono impegnate a indossare, nel giorno dell’Inauguration Day, uno dei due accessori feticcio di Kamala Harris, le perle o le sneakers Converse in onore della prima vicepresidente donna della storia Usa.

Il New York Times rivela che a dicembre, l’ex capo della Marina in pensione Hope Aloaye, 46enne della Florida, ha fondato un gruppo su Facebook chiamato ‘Wear Pearls on Jan 20 2021’, ‘Indossa le perle il 20 gennaio 2021’, che ora conta 430.000 membri.

L’idea era di celebrare Harris, che nelle occasioni importanti ha sempre indossato una collana di perle: lo ha fatto quando si è laureata alla Howard University, quando ha prestato giuramento al Congresso, al dibattito tv contro il vice presidente uscente Mike Pence, quando ha ricevuto il vaccino anti-Covid e, probabilmente, le indosserà anche oggi quando giurerà come vice di Joe Biden. “Rappresentano la solidarietà femminile”, ha spiegato la studiosa di storid della moda Darnell-Jamal Lisby.

Il tweet di Hillary Clinton

Hillary Clinton celebra Kamala Harris. “Mi fa piacere pensare che quello che per noi è oggi storico – una donna che giura per l vicepresidenza, sembrerà una cosa normale e ovvia quando le nipoti di Kamala saranno cresciute”, twitta l’ex segretario di stato che aspirava a rompere il soffitto di cristallo e diventare il primo presidente donna. Un sogno che quattro anni fa si è infranto con la vittoria di Donald Trump. (Fonte: Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev)